Buona sanità: arriva la stanza rosa per le vittime di violenza

LA SPEZIA– Arriva anche nella nostra città il “codice rosa” al Pronto Soccorso. Si tratta di un accesso alle cure mediche riservato a tutti coloro che si presentano al Pronto Soccorso con evidenti segni di percosse (donne, anziani, bambini, immigrati, omosessuali). Il progetto nasce nel 2010 presso la Asl 9 di Grosseto e prevede la “stanza rosa“, un locale in cui la vittima di violenza sarà assistita da personale medico e forze dell’ordine, lontana dagli altri ricoverati. In Toscana ormai è una realtà diffusa in tutta la regione. Non è sempre facile riconoscere segni di violenza e inoltre spesso la persona nega, soprattutto se vittima di violenze in famiglia; per questo sia gli operatori sanitari che le forze dell’ordine ricevono un particolare addestramento.

codice_rosa

La stanza rosa verrà ufficialmente inaugurata nei prossimi giorni ed è un fatto molto positivo per il nostro Ospedale, un evidente caso di buona sanità.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.