Chiamata alle arti: appello degli occupanti del Teatro Rossi Aperto di Pisa

tra

Una call per le arti : chiamare artisti di teatro, di danza, di musica, di mestieri e di pensiero a solcare una traccia partecipata per un futuro sostenibile del Teatro Rossi Aperto che ne rispetti l’identità.

Dal 2012 il TRA attraverso una vita culturale e teatrale attiva è riuscito, nonostante limiti materiali e vincoli normativi, a praticare le potenzialità di un teatro tardo-settecentesco che deve “creare” il proprio presente e ad affrontare i limiti, le difficoltà e le responsabilità che uno stato di occupazione comporta.

Ora sentiamo il bisogno di cambiare passo e costruire un progetto composto dalle idee e dalle proposte pensate per lo spazio che ha, all’oggi, mille limiti tecnici e di risorse. Questo è il senso di una chiamata alle arti che non vuole vivere di eventi episodici ma costruire una continuità. Il Teatro Rossi Aperto può essere l’occasione per immaginare nel presente un luogo che stimola a modificare gli spazi di creazione, che ispira un diverso dialogo fra e con gli artisti e non rinuncia a una funzione estetica.

Da qui nasce il tema dell’ospitalità in tempo di crisi. Si è ospiti quando si accoglie qualcuno e quando si è invitati, quando facciamo del nostro meglio per chi viene da noi, e quando facciamo del nostro meglio per farci accogliere. Un’ospitalità che non è legata all’abbondanza ma che risponde alle necessità e che proprio in un periodo di crisi fa emergere nuove opportunità e possibilità.

Fino al 2 marzo 2015, si possono inviare proposte che si incardinano su 4 criteri fondamentali:

 

  1. l’idea, le modalità e tempi di realizzazione;
  2. nuove forme di sostenibilità;
  3. i soggetti coinvolti o da coinvolgere, anche con l’aiuto del TRA;
  4. la motivazione, perché al TRA e non altrove?

 

La chiamata alle arti è consultabile sul sito del Teatro Rossi Aperto a questo link: http://www.teatrorossiaperto.it/chiamata-alle-arti/

Se questa chiamata funzionerà si vincerà il premio più bello: decidere del futuro del Rossi collettivamente e, attraverso le idee migliori, traghettarlo oltre l’esistente.

Questi la sfida e l’impegno del Teatro Rossi Aperto che ancora oggi agisce nel vuoto e nel silenzio delle istituzioni.  A loro una parte di responsabilità per decidere fra un passato d’abbandono e un futuro concreto.

 

 

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.