Cittadini attivi per la salute: buona la partecipazione al presidio di Saliceti

VEZZANO LIGURE– Due ore di presidio, nonostante il freddo e qualche odore non proprio piacevole proveniente dall’impianto di Saliceti: l’iniziativa, a cura di tutti i MeetUp a 5 Stelle della Provincia, ha visto una buona partecipazione di pubblico. Erano presenti delegati di Rifondazione, di SeL e della Lega, oltre a cittadini di vari Comitati e Associazioni: Legambiente, Piazza Verdi, Comitati Spezzini, Quartieri del Levante, Spezia via dal carbone, A.F.E.A., Cittadinanza Attiva, il Tribunale dei diritti del Malato, Comitato La Macchia, Sarzana, che botta! e altri, assieme agli abitanti di Vezzano e Santo Stefano. Tutti uniti per la salute, la salute prima di ogni cosa, come dichiarato dal portavoce del Comitato di Saliceti Maurizio Volpatti, che ha ricordato anche la battaglia giuridica, a suon di esposti e opposizioni alle (inevitabili) richieste di archiviazione. “Si torna a discutere il 1° aprile” dice Volpatti. Una battaglia per la salute, ma anche contro chi comanda e vorrebbe sempre passare sulle teste dei cittadini. C’è spazio per i tre candidati alle Regionali del MoVimento 5 Stelle (Francesco Battistini, Elena del Santo e Massimo Baldino) e per la savonese Ilaria Mastrorosa, che invita ad andare avanti perché a Vado Ligure la Magistratura è intervenuta. Qualcuno tra il pubblico osserva che forse non conosce bene la Magistratura spezzina.

Questa mattina a Saliceti si è verificato quello che sarebbe auspicabile avvenisse ogni volta che si affrontano temi importanti come ambiente e salute: cittadini, Comitati, Associazioni e esponenti politici che s’incontrano e si uniscono al di là delle divergenze, delle diverse appartenenze e degli inevitabili contrasti.

 

Advertisements
Advertisements
Advertisements

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.