Guerri: "Controlli sulle emissioni delle navi in Arsenale"

LA SPEZIA– “Questa mattina vari cittadini di Marola hanno segnalato che davanti al paese si è alzata in cielo una fitta e impressionante nuvola di fumo nero, prodotta dallo scarico di una nave presente in Arsenale. Questo è l’ultimo di una serie di episodi sempre più frequenti, anche personalmente visti e documentati, che hanno visto lo sprigionamento di notevoli quantità di gas inquinante dalle attività delle unità navali anche militari nel nostro golfo. Con conseguenze avvertite nei centri abitati limitrofi, da Marola a Fabiano al centro città a seconda dell’ubicazione della fonte inquinante e della direzione dei venti“.
Con queste parole il consigliere comunale Giulio Guerri chiama in causa il sindaco evidenziando con una nuova interrogazione la necessità che egli eserciti le sue funzioni di massima autorità sanitaria per conoscere lo stato delle emissioni inquinanti prodotte dal transito, dalle manovre e dalle prove-motori delle navi presenti in Arsenale, le modalità e le risultanze del loro controllo e monitoraggio ambientale.
Al di sopra del muro, tutte le sostanze nocive rilasciate si muovono, si incontrano e si diffondono, e determinando l’aria che respiriamo. A partire da chi si trova più vicino ed esposto alle sorgenti inquinanti.– conclude Guerri. “Non si può far passare sopra la testa dei cittadini quella purtroppo, in realtà, entra nei loro polmoni“.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.