Sarzana si-cura, iniziativa per la sicurezza della Consulta del Centro Storico

SARZANA-Partecipa alla sicurezza, Sarzana si-cura” è un’iniziativa promossa dalla Consulta del Centro Storico, con la quale intendiamo stimolare e promuovere la partecipazione attiva della cittadinanza su importanti temi di interesse pubblico. Si è partiti con il tema della sicurezza, ma l’altro interessante obiettivo che l’iniziativa si pone è sicuramente di metodo, ossia sperimentare un nuovo percorso partecipato, come modello e pratica innovativa per discutere i temi sui quali poi chiederemo all’Amministrazione Comunale di confrontarsi e trovare rimedi alle criticità che emergeranno nel nostro quartiere.

Sicurezza come qualità della vita.
Attraverso l’iniziativa “Partecipa alla sicurezza, Sarzana si-cura”, la Consulta intende coniugare l’aspetto della “percezione della sicurezza” con la “partecipazione attiva” dei cittadini alle attività istituzionali al fine di aumentarne la qualità della vita sul territorio, per esempio individuando concrete azioni in grado di incrementare e/o promuovere la legalità, la libera fruizione degli spazi pubblici, il senso civico e di responsabilità diffusa.  Attraverso un processo che, in maniera trasversale, coinvolge tutti i rappresentanti della società, (cittadini e operatori commerciali) l’iniziativa si configura altresì come un’ importante occasione di incontro sociale per avvicinare e rendere partecipi i cittadini alle attività dell’ente pubblico con il tramite della Consulta di quartiere. Il coinvolgimento degli abitanti con il nostro questionario diventa azione concreta di vicinanza alla cittadinanza: promuove il senso di responsabilità diffusa come tutela del bene pubblico, dell’ordine pubblico e della sicurezza; l’Istituzione che “Si–cura” di tutti quegli aspetti che determinano sicurezza o insicurezza nei propri cittadini, e che sono vissuti in maniera soggettiva provocando reazioni diverse.

Il coinvolgimento attivo della cittadinanza.
 La partecipazione si articolerà nella somministrazione di un questionario, che verrà cassettato dai Consiglieri porta porta (ma che potrà anche essere ritirato all’URP dove verrà posizionata l’urna per raccoglierli) con 8 risposte di cui alcune a risposta aperta e un incontro aperto al pubblico previsto il 29 gennaio in cui i partecipanti, attraverso l’approccio del “focus group”, saranno di nuovo protagonisti nel proporre e segnalare le criticità della città; Il focus group è una tecnica di rilevazione per la ricerca sociale basata sulla discussione tra un piccolo gruppo di persone, invitate da uno o più moderatori a parlare tra loro, in profondità, dell’argomento oggetto di indagine. Alla fine dell’attività, verificati tutti i questionari ricevuti uniti al “focus group”, un report conclusivo verrà presentato all’Amministrazione Comunale ed ai cittadini del Centro Storico. Un documento che metterà in luce criticità ma anche soluzioni che auspichiamo potranno essere accolte.

Un ringraziamento particolare al Sindaco Alessio Cavarra e all’Assessore alle Consulte Territoriali Massimo Baudone che, oltre a favorire sempre la riuscita delle nostre iniziative, ci hanno permesso di posizionare l’urna per la raccolta dei questionari presso l’Ufficio relazione con il pubblico.

Il Presidente della Consulta del Centro Storico
Massimiliano Giampedroni

Il Vice Presidente
Michela Iacobelli

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.