Lerici, premiato il presepe costruito con le matite. Le catechiste «doveroso un pensiero per le vittime francesi»

LERICI– Si è svolta domenica 11 gennaio 2015 a Tellaro, nella Chiesa San Giorgio, dove era allestita la mostra, la premiazione della IV edizione del concorso “Presepi nel Borgo“.
La manifestazione, organizzata dall’U.S. Tellaro, era stata inaugurata lo scorso lunedì 8 dicembre.
Numerose le opere in concorso, tanti i visitatori accorsi durante le feste per visitare i presepi, realizzati con grande impegno e originalità. Su tutti, vince il presepe realizzato dai bambini di seconda elementare del catechismo della parrocchia di Lerici.
A rendere questa vittoria significativa è la dedica che la catechista Paola ha pronunciato nel momento della premiazione: «anche se è stato ideato e costruito in tempi non sospetti, crediamo sia doveroso dedicare questa vittoria alle vittime dei recenti, scioccanti fatti avvenuti a Parigi: il nostro pensiero non può che andare a loro.» Un presepe interamente realizzato con matite colorate e che ha riscosso un enorme consenso tra il pubblico.
Gli organizzatori, come traccia per questa edizione, avevano proposto le parole del Profeta Isaia:Noi camminiamo a tastoni, ciechi, rasentando un muro: giacciamo come morti nelle tenebre; urliamo come orsi e gemiamo come colombe in attesa della salvezza” che le catechiste e i bambini avevano deciso di rileggere con la luce e la gioia del Natale.
«Abbiamo deciso di presentare un Presepe fatto di matiteraccontano le catechiste- simbolo dell’infanzia e che riescono a dare luce ai giochi dei più piccoli. Siamo felici di aver vinto, soprattutto ci commuove il riferimento al dramma parigino
Il premio, 1000 euro, sarà reinvestito dal parroco di Lerici Don Federico in opere destinate ai più piccoli.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.