Italia senza vivisezione, I CARE offre quattro assegni di ricerca

La raccolta fondi rIcerCARE, base portante del progetto Italia senza vivisezione, grazie a una grande raccolta di fondi, ha deciso di emanare un bando di selezione per conferire 4 assegni di ricerca nell’area delle scienze biomediche “Riconversione dalla sperimentazione animale a metodologie specie-specifiche per l’essere umano“.

Gli assegni di ricerca sono destinati a singoli ricercatori (anche stranieri) o gruppi di ricerca, in tutti i casi operanti in strutture italiane autorizzati a svolgere ricerca biomedica, che attualmente utilizzano metodologie che, direttamente o indirettamente, fanno uso di animali.

– Gli assegni di ricerca sono destinati a coprire i costi di riconversione per passare dalla sperimentazione animale a metodologie specie-specifiche per l’essere umano.

– Gli assegni di ricerca non possono superare la cifra di 52.500 euro l’uno per uguagliare, simbolicamente, l’intero finanziamento nazionale destinato ai cosiddetti metodi alternativi del 2014.

Per il bando completo: slideshare.net

Per informazioni: info@icare-italia.org

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.