Lettera del Comitato Sarzana, che Botta! al Sindaco Cavarra sul nuovo ripetitore telefonico

SARZANA-Riceviamo e pubblichiamo dal Comitato “Sarzana, che Botta!

Su sollecitazione di un gruppo di abitanti dei Grisei e della Bradia abbiamo affrontato il problema del nuovo ripetitore che Telecom e Vodafone vorrebbero installare in una radura di via Falcinello a poca distanza dal cimitero, dalla collina dei Cappuccini e dalla villa degli spiriti. Il sindaco Cavarra aveva dichiarato che in base alla legge non aveva strumenti per contrastare il progetto. Ebbene lo abbiamo trovato e glielo abbiamo suggerito con una lettera inviata questa (ieri, 10 gennaio n.d.r.) mattina. Si tratta di un protocollo d’intesa sottoscritto nel dicembre 2003 tra il ministero delle comunicazioni e l’ANCI (associazione dei comuni italiani a cui Sarzana aderisce, ricoprendo anche incarichi regionali) volto a garantire l’informazione alla cittadinanza, la concertazione per l’installazione degli impianti col coinvolgimento di cittadini e associazioni e che ha come finalità la tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini. Il protocollo d’intesa prevede anche l’impegno a un monitoraggio continuo dell’inquinamento eletromagnetico, elettrico sul territorio comunale. Ebbene noi chiediamo innanzitutto una mappa di tutti gli impianti già esistenti, una verifica immediata dell’inquinamento, partendo dalla constatazione che nell’area Grisei-Bradia insistono ormai almeno cinque impianti nel raggio di 500 metri.

Crediamo che la salute, oltre che la tutela del paesaggio, venga prima di tutto.
Il protocollo d’intesa: slideshare
La lettera inviata al Sindaco: slideshare
Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.