L'Ordine dei Medici è apolitico? Peccato l'incontro con la sola candidata Paita, esclusi Cofferati e Tovo. Gli sms del dottor Sanvenero.

LA SPEZIA – Grave scorrettezza dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri che invita gli iscritti (quindi tutti i medici e gli odontoiatri della provincia della Spezia) con una mail dove si legge: “Si comunica che il giorno Martedì 6 gennaio p.v alle ore 21, presso la sala riunioni di questo Ordine – Via Vittorio Veneto 165 – si terrà un incontro con l’Assessore Regionale Raffaella Paita”.

La risibile motivazione: “nell’ottica degli incontri con i Politici locali, per trattare tematiche in ambito sanitario”.

Coincidenza: la data immediatamente precedente alle primarie. Altra coincidenza: l’assessora invitata non ha alcuna delega né alcuna competenza in materia di sanità.

Quali saranno le proposte dell’assessora? Forse Paita avrà vuto l’idea geniale di utilizzare in medicina i fanghi dell’alluvione della quale invece aveva, aimé, competenza?

L’invito all’assemblea dell’Ordine dei Medici Chirughi e degli Odontoiatri porta firme bipartisan: quella del presidente dott. Salvatore Barbagallo (e sono note le simapatie per Paita della famiglia Barbagallo-Antoni) e quella del presidente CAO dott. Sandro Sanvenero. Sorprendente il placet di quest’ultimo, esponente non certo della sinistra, che alle scorse elezioni comunali si era candidato sindaco contro Massimo Federici. D’altronde nella nostra città siamo abituati a vedere giravolte e salti di steccato.

Il dottor Sandro Sanvenero, inoltre, ha inviato un sms dal suo cellulare ai colleghi invitandoli a votare Raffaella Paita: “Cari Colleghi, come verificate ogni giorno nello svolgimento della vita professionale, la Sanità è pesantemente influenzata da scelte politiche (a cui seguono obblighi burocratici oltre che economici). Nell’ottica di cercare di ottenere risultati utili alla semplificazione nello svolgimento della professione, da tempo, intratteniamo rapporti con esponenti di tutte le forze politiche; esponenti che si dimostrano sensibili alle problematiche che, di volta in volta, presentiamo. Quindi invito tutti coloro che votano per il centro-sinistra di votare per Raffaella Paita nelle primarie del PD. Con l’occasione vi rinnovo gli auguri per un proficuo 2015”.

Reputo assolutamente scorretto che un ente che dovrebbe essere apolitico ed equidistante si schieri nella campagna delle primarie, perchè di questo si tratta, convocando un solo candidato su tre: infatti Cofferati e Tovo sono stati esclusi da questo incontro.

Se i cittadini vogliono che finalmente la politica stia fuori dalla Sanità, sanno ovviamente per chi NON votare.

medici 2

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.