Raduno di veicoli militari storici, mostra di cimeli militari e Conferenza storica del 10 Gennaio 2015 a Ortonovo

ORTONOVO– L’appuntamento ortonovese con la storia, quello dell’inizio del nuovo anno, è ormai entrato nella tradizione. La rievocazione degli eventi che hanno tragicamente insanguinato le alture al confine tra Toscana e Liguria durante l’ultimo conflitto mondiale è giunta infatti alla terza edizione. Sabato 10 gennaio nella piazza antistante il palazzo comunale di Ortonovo si daranno appuntamento gli appassionati collezionisti di mezzi militari di oltre settanta anni addietro, appartenuti ad entrambi gli schieramenti. Un raduno di jeep, camion per il trasporto di truppe ed armamenti, sarà la cornice adeguata per la conferenza dal titolo “: Lo sfondamento della linea gotica nella bassa lunigiana – Il contributo del 442° reggimento NISEI” che lo storico Davide Del Giudice terrà nella sala consiliare a partire dalle ore 10,30. Il reggimento Nisei era composto da giapponesi, figli di naturalizzati americani, che si distinse per aver guadagnato sul campo il maggior numero di onorificenze di tutto l’esercito americano. Faceva parte della Quinta Armata che, con il contributo determinante delle forze partigiane, riuscì a sfondare il fronte delle Linea Gotica pagando il prezzo di molte vite umane.

Nel corso della giornata ortonovese dedicata al ricordo di quegli eventi, saranno esposti in sala consiliare cimeli di varia natura appartenuti ai combattenti dell’epoca. Ci saranno le divise, attentamente restaurate da mani esperte, armi originali, ovviamente disattivate, oggetti ritrovati, come corrispondenza e munizioni reperti di scavo e apparati di radiocomunicazione. Tutti potranno osservare quegli oggetti e comprendere più da vicino l’assurdità e l’atrocità di una guerra che non sarebbe stata voluta da nessuno di coloro che l’hanno combattuta in prima linea. Un evento, quello ortonovese, che anche nelle passate edizioni ha visto la partecipazione attenta di alcune classi della locale Scuola Media. Un monito ai giovani, alle future generazioni perché non dimentichino la drammatica recente storia.

I mezzi e gli oggetti rimarranno esposti ad Ortonovo fino alle ore 16,30 per poi tornare in quei magazzini nei quali la cura amorevole degli appassionati continuerà a mantenerli vivi per la memoria di tutti.

20140111_105147

20140111_123311

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.