Confesercenti: “Saldi, opportunità per consumatori e imprese”

I saldi che partiranno da sabato 3 gennaio 2015 sono, per Fabrizio Capellini, coordinatore provinciale area sindacale di Confesercenti, “un’opportunità per consumatori e imprese, specialmente in questo momento di crisi che registra un forte calo dei consumi.” Capellini ricorda che per gli operatori che intendono fare i saldi non c’è l’obbligo di comunicazione ai Comuni, ma solo quello di esporre un cartello almeno tre giorni prima della data d’inizio delle vendite di fine stagione; e che a tutela dei consumatori e delle imprese esiste un codice deontologico del quale le associazioni di categoria come Confesercenti sono garanti. “La nostra è la filosofia del “saldo amico” che stabilisce un reciproco vantaggio tra consumatori e operatori– sottolinea il dirigente di Confesercenti- da realizzare con poche e semplici regole che il commerciante deve applicare e usando la massima cortesia. Gli uffici di Confesercenti sono a disposizione per utenti e commercianti per ogni chiarimento.”

Ecco le regole: il prezzo di origine, la percentuale di sconto e il prezzo finale devono essere scritti e ben chiari per l’utente; accettazione di pagamenti con assegni, bancomat e carte di credito; in caso di vizi o mancata conformità del prodotto il commerciante è tenuto al rispetto delle norme di garanzia ordinarie; in casi diversi dalla non conformità la sostituzione del capo è a discrezione del commerciante; è consentita la prova dei capi in vendita per la misurazione della taglia; non esibire sconti generici, rendere visibile l’interno del negozio ed evidenziare all’esterno le taglie disponibili.

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.