Lettera al giornale: Raffaella Paita non rifiuti più il confronto pubblico

LA SPEZIA– Riceviamo e pubblichiamo la seguente lettera, a firma Marcella Ariodante e Massimo Caratozzolo Baldino, attivisti del MoVimento 5 Stelle, riguardo al tentativo di avere un confronto con Raffaella Paita, che questa mattina (lunedì 29) si è recata presso la sede della Maris per incontrare i dipendenti nel corso di un’assemblea.

Questa mattina Marcella Ariodante e io, Massimo Caratozzolo Baldino, cittadini e attivisti del M5S La Spezia, ci siamo recati presso la sede della Coop. MARIS in Via del Molo. Sono  mesi che tentiamo di poter avere un incontro pubblico con relativo contraddittorio con la candidata del PD alla presidenza della Regione Liguria, Raffaella Paita.  Già in occasione della sua presenza in sala Dante per una assemblea degli inquilini del sindacato SUNIA, speravamo di poter porre alla signora Paita alcune domande, ma l’assessora candidata adducendo varie motivazioni si era sottratta “scappando” subito dopo il suo discorso. (Assemblea sulle case popolari: Raffella Paita si sottrae al contraddittorio). Abbiamo pensato dunque di riprovarci, ma anche questa volta ci è andata male.
La Signora Paita, infatti, alle 11 precise (ora dell’assemblea) era già “fuggita“. Volevamo assistere al discorso che la Signora Lella Paita aveva preannunciato nei giorni scorsi ai circa 150 lavoratori della Cooperativa spezzina, ridotti da un anno a questa parte ad una situazione insostenibile sia dal punto di vista della  continuità lavorativa, che per i perduranti ritardi nel pagamento degli stipendi. Si noti che,  pur svolgendo  di fatto lo stesso servizio di ACAM  come “Operatori Ecologici“,  ai più sfortunati lavoratori di MARIS  non viene tuttavia applicato il “Contratto dell’Ambiente”, ma quello delle “Pulizie“. Questo comporta notevoli perdite in termini economici e li espone di fatto a una situazione lavorativa estremamente PRECARIA . Su precisa mia richiesta, mi è stato detto dal Signor Stefano Ambrosini,  che si è qualificato come amministratore delegato dell’azienda, che la signora aveva interloquito unicamente con i dirigenti della cooperativa, sottraendosi dunque ancora una volta al pubblico dibattito. Particolare curioso: il signor Ambrosini teneva nella mano un copioso numero di cartoncini elettorali che invitavano a votare Paita. Su richiesta della Signora Ariodante il funzionario, che cominciava a mostrare evidenti segni di nervosismo, dequalificava la tanto sbandierata assemblea in un “brindisi di Natale” (peraltro. ..semmai di Capodanno)  con i dipendenti e alla richiesta di farsi fotografare si sbarazzava  delle “Cartoline voto Paitiane” affidandole nelle mani di una signora alle sue spalle che le faceva immediatamente sparire.

Riteniamo il modo di condurre questa campagna elettorale della Signora Paita quantomeno discutibile, anche alla luce di quanto avvenuto in una precedente assemblea,  quella sopraccitata degli inquilini della case popolari in Sala Dante , ove proprio all’ingresso del locale una signora, facente parte dello staff della Paita, invitava gli intervenuti a sottoscrivere un documento relativo ai problemi delle case popolari che era in realtà una raccolta firme per la candidatura della Signora Paita alla presidenza della regione. Anche in quel caso su richiesta precisa della Signora Marcella Ariodante e dello scrivente la collaboratrice veniva pregata di allontanarsi.  Cogliamo l’occasione, tramite questa lettera, per invitare nuovamente la Signora Lella Paita ad un incontro pubblico con i cittadini dei comitati e delle associazioni da tenersi immediatamente prima delle prossime primarie del 11 Gennaio, o se lo ritiene possibile a un dibattito televisivo aperto appunto agli esponenti dei comitati  cittadini al fine di potere meglio tutti comprendere quali siano gli obbiettivi e i programmi della nostra concittadina.
Ci chiediamo inoltre perché i lavoratori della Maris dovrebbero, su richiesta di un loro dirigente, votare Raffaella Paita.

(Marcella Ariodante e Massimo Caratozzolo Baldino)

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.