Una “Banca del Tempo”: istruzioni per l’uso

LA SPEZIA– Le “Banche del Tempo” sono libere associazioni tra persone che si auto-organizzano e scambiano tempo per aiutarsi, in particolar modo nelle piccole necessità quotidiane. Oggi possono diventare luoghi dove recuperare le relazioni di buon vicinato e di mutuo aiuto, con la finalità di co-costruire una comunità solidale basata sul valore dello scambio tra pari, temi cari al Laboratorio di Quartiere che da anni si occupa del recupero e della promozione delle reti comunitarie.
Il progetto formativo si rivolge tanto agli studenti e docenti del Liceo “G. Mazzini”, quanto ad operatori sociali e a cittadini singoli o membri del tessuto associazionistico locale. L’ obiettivo dell’iniziativa è quello di fornire gli strumenti metodologici utili alla stesura delle regole e dello Statuto associativo della Banca: in tutto 12 incontri, che promuoveranno l’acquisizione di una “cassetta degli attrezzi” utile per iniziare la costruzione di relazioni di fiducia e gestire il percorso supportato anche da tre incontri con testimoni chiave, soci e fondatori di altrettante BdT italiane.

Gli incontri con cadenza settimanale, a partire dal 13 gennaio, si terranno presso la sede del Laboratorio di Quartiere Umberto I in via Castelfidardo, 1 (ang. Via Roma), nella fascia oraria 17-19, mentre gli studenti saranno coinvolti principalmente durante le ore scolastiche, salvo unire i due gruppi durante i momenti principali del percorso.

Per informazioni su come iscriversi e sui contenuti del corso, contattare il Laboratorio di Quartiere (tel. 0187 717889) o scrivere all’indirizzo email dedicato: bdtlaspezia@gmail.com .

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.