Le Grazie, mostra di Nina Meloni "I presepi di Ria"

PORTO VENERE-“Il dono del tatto, la ricchezza di saper plasmare e saper rendere un materiale semplice come l’argilla in preziose opere d’arte. Visitare una mostra e desiderare di essere uno dei personaggi… uno di quei meravigliosi manufatti creati da Nina Meloni.” “Percepire la bellezza e coglierne ogni piccolo particolare, opere che portano e parlano di storia, la storia di chi nell’avvento del Natale ci ha messo tutti i propri talenti, non tralasciando il dono più importante la ricchezza dell’ascolto della parola”

Tantissime le visite ricevute nei locali della Pro Loco de Le Grazie per l’inaugurazione della mostra intitolata “I Presepi di Ria” dell’Artista Nina Meloni.  12 le composizioni presepiali esposte, ognuna con delle caratteristiche ben diverse, il più  completo presenta 25 pezzi con 16 personaggi e 3 palme, tutti in ceramica rossa e smalto bianco è l’accostamento “di colori a contrasto” che più di tutti l’Artista predilige, il più ricco invece, ha per ogni “statuina” i vestiti cuciti e dettagliati con bordurine in oro e lamé cucite interamente a mano. Ogni composizione porta con se particolari idee ed emozioni come il presepe dentro ad un Libro, che di legno contiene una storia in ceramica in due pagine, una delle quali racconta la storia dei pastori l’altra della natività di Gesù nella Mangiatoia. Capta l’attenzione un piccolissimo ma importante particolare che in tutte le diverse rappresentazioni il Bambin Gesù è avvolto in fasce, alla domanda posta, Nina Meloni ci dice di aver scelto così, perché nel Vangelo di Luca viene detto: “Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, che giace in una mangiatoia”  così a distanza di millenni viene ancora ascoltato e rappresentato il volere di Dio.

Ogni sua opera e stilizzazione viene proposta in questa bellissima mostra, accolta e ben voluta da tutta l’associazione “Il Volo dell’Arte” era presente anche il presidente Annarosa Lajoyè Dosi che con grande orgoglio manifestava la propensione ad accogliere sempre gli artisti del territorio e non solo, parlandoci così delle diverse iniziative svolte nel corso dell’anno dall’associazione. Una mostra ed un ente da visitare insieme alla propria famiglia per innamorarsi ancora del Natale.

 

(Stefania Martinico Dottoressa in Arti visive e discipline dello spettacolo)

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.