La Spezia per Tsipras, assemblea aperta ai cittadini giovedì 18 a Sarzana

SARZANA- Il Comitato La Spezia per Tsipras invita i cittadini a partecipare all’Assemblea di giovedì 18 dicembre che si svolgerà,con inizio alle ore 21,nei locali della Ex Scuola Elementare della Crociata,via Crociata a Sarzana.
Con questa assemblea il Comitato inizia il percorso di incontri in vista dell’ Assemblea Costituente Nazionale di Gennaio e delle prossime elezioni regionali,per valutare la possibilità,assieme alle altre realtà liguri per Tsipras di poter proporre una politica ed una lista unica, finalmente e autenticamente di sinistra.
In questa ottica rendiamo noto il comunicato stampa dell’Altra Liguria emerso dall’incontro regionale di sabato 13 a Genova al quale hanno partecipato comitati ed associazioni che sostengono il progetto dell’Altra Europa per Tsipras
Vi ricordiamo che la tenuta del progetto L’Altra Europa è anche legata alla partecipazione di tutti.

Comunicato stampa

Per una vera alternativa alla politica degli affari che devasta il territorio, riduce l’occupazione, cancella i diritti, taglia i servizi.
E’ quanto emerso nell’Assemblea Pubblica promossa dall’Associazione L’Altra Liguria, alla quale hanno partecipato esponenti di movimenti, associazioni e comitati liguri, tenuta oggi al Circolo Cral del porto in San Benigno a Genova.
“Un’altra Liguria è possibile! All’insegna della trasparenza e del coinvolgimento dei cittadini nelle scelte, per un nuovo modello di sviluppo.
Costruiamola insieme con il nostro impegno:
– per prevenire e frenare il dissesto idrogeologico e mettere in sicurezza il territorio devastato da cemento, incuria e abbandono
– per contrastare il consumo di suolo agricolo, nuove cementificazioni e grandi opere inutili e costose e riqualificare, invece, ferrovie, strade, ospedali e scuole
Una grande opera di tutela ambientale, di garanzia dei servizi essenziali, lavoro qualificato e continuativo.
– per garantire diritti ed eguaglianza a tutti i cittadini, in particolare ai più deboli:
ambiente e alimentazione sani, salute, casa, istruzione, lavoro, pari opportunità e qualità della vita
– per tutelare i beni comuni messi a rischio dalle privatizzazioni selvagge
– per salvaguardare l’immenso patrimonio agricolo, ambientale, culturale e paesaggistico, essenziale anche per lo sviluppo del turismo e dell’occupazione
– per un corretto ciclo dei rifiuti, la promozione delle energie pulite e il superamento degli impianti inquinanti pericolosi per l’ambiente e la salute
Invitiamo tutti a partecipare ai nostri prossimi incontri nelle diverse province e realtà territoriali liguri.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.