Il Natale e la storia di Santa Lucia

Il periodo Natalizio in Italia comincia l’8 dicembre, ma ancora di più nel giorno di Santa Lucia,  molto amata dai bambini soprattutto in alcune regioni del Belpaese, visto che porta doni ai più piccoli. La sua storia in alcuni tratti non è del tutto certa e verità e leggenda finiscono per coincidere. Si dice che un tempo fosse una bella ragazza siciliana e che fosse figlia di un ricco nobile di Siracusa. Chi la conosceva, conservava di lei un bel ricordo per la sua estrema dolcezza e generosità. Si trattava di anni molto duri, soprattutto a livello religioso, in quanto si praticava ancora il paganesimo e, invece, lei non seguiva la moda del periodo e si accostava molto al Vangelo, tanto che finì per convertirsi al Cristianesimo.

Negli anni della sua giovinezza, i genitori avevano deciso di farla sposare ma lei si oppose con tutte le forse e per più di un motivo. Per prima cosa, il suo sposo non era cristiano e, ancora di più, non intendeva diventare la moglie di nessuno perchè voleva consacrare la sua vita al Signore. I genitori però non la capirono e continuarono ad insistere, tanto che per lei arrivò quasi una vera e propria persecuzione.

La tragedia si consumò quando tutti furono certi che non si sarebbe mai sposata ed, infatti, le vennero strappati gli occhi ed infine fu uccisa. Ecco perchè da allora è considerata la protettrice della vista e il giorno del suo martirio cade proprio il 13 dicembre. Ogni anno, si dice che proprio in tale data, intraprenda un lungo cammino a bordo del suo fedele asinello e porta i doni a tutti i bambini che nel corso dell’anno precedente, si sono comportati bene e hanno donato al Signore qualche buona azione. Mamma e papà, così raccomandano al bimbo di non  fare i capricci, perchè Santa Lucia che controlla tutto potrebbe rimanerci male e non portare più i regalini.

www.bianconatale.com

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.