La mostra dei 50 anni di musica a Spezia in ricordo di Maurizio Cavalli

LA SPEZIA- Una bella e ricca mostra si è inaugurata ieri agli archivi multimediali “Sergio Fregoso” dedicata alla musica a Spezia  in ricordo di Maurizio Cavalli noto operatore culturale cittadino e fondatore dei Tandarandan gruppo di musica folk ligure, scomparso poco tempo fa. Suo era il progetto di costituzione di un archivio della memoria musicale della città a cui aveva dedicato tempo e passione che ieri si è materializzato.

cittàmusic

Sergio Scontrini ed Elisabetta Cantelli degli Archivi hanno organizzato materialmente la mostra con pannelli fotografici e didascalie e testimonianze dei gruppi operanti dalla fine degli anni Cinquanta e dei luoghi della musica: dal Teatro Monteverdi alle scuole di musica, dai gruppi Prog anni Settanta-Ottanta al Festival del Jazz alle cover dei bootleg griffati Professor Bad Trip. La città ha dato un contributo sostanziale fornendo foto, ricordi e materiali da mettere in mostra o digitalizzare. Il lavoro di memoria in video è stato affidato a Saul Carassale che ha restituito un’atmosfera esaltante di una Spezia che purtroppo non c’è più. Una bellissima mostra che sarebbe piaciuta a Maurizio Cavalli il quale,schivo e sempre dietro le quinte, si sarebbe sottratto a interviste e fotografie. La sua presenza, i suoi progetti, la sua dedizione alla cultura ci manca.

Un lavoro in team questo che dimostra la capacità creativa e professionale dei nostri operatori molto apprezzata dal numerosissimo pubblico. Il Sindaco Federici ha fatto gli onori di casa e per un momento le dispute politiche ed elettorali e le barricate hanno avuto una tregua per ricordarci tutti insieme quando, auspici figure come Biso, Imparato, Avanzini, La Spezia era una città vivace anche per l’arte, i suoni e la musica.

[vsw id=”sxdSvCZytTY” source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.