Cisl e Sinagi: sit in sotto la Prefettura

LA SPEZIA– Questa mattina, lunedì 1 dicembre, sotto la Prefettura si sono svolti due sit in di protesta. Il primo era organizzato dalla CISL, che ha indetto anche uno sciopero della Pubblica Amministrazione: portavoce del sindacato, che chiede il rinnovo del contratto nazionale dei dipendenti pubblici (atteso da ben 6 anni) è Franco Volpi (Segretario della Funzione Pubblica), che annuncia uno sciopero nazionale se le istanze dei lavoratori non dovessero essere accettate.

[vsw id=”jSS_FNxdsY4″ source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]

Il secondo sit in era quello del SINAGI (Sindacato Nazionale Giornalai), per il quale ha parlato Gino Galli. Il Sindacato spera di riuscire a fermare la liberalizzazione delle licenze voluta dal governo Renzi: in questo modo qualunque esercizio commerciale potrebbe vendere qualsiasi giornale. Sono già state chiuse, per calo dei guadagni, 8 edicole a Spezia nel 2014 e altrettante probabilmente chiuderanno nel 2015. Inoltre, se chi vende giornali e riviste è costretto a fare scelte basate esclusivamente sul profitto, non potrebbe più tenere pubblicazioni della piccola editoria, e così diminuirebbe di fatto la possibilità, per i lettori, di essere informati a 360 gradi.

[vsw id=”uwXwJOk6qyY” source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.