Giampedroni (Consulta Centro Storico Sarzana): buona la risposta di Caritas e Comune sulla questione Caritas

SARZANA- Voglio manifestare tutta la mia soddisfazione per la risposta che la Caritas Diocesana e l’Amministrazione Comunale hanno messo in campo per provare a mitigare il disagio generato dalla mensa per i poveri nei confronti dei cittadini e dei commercianti che insistono sulla via dei giardini. (articolo precedente)
Pochi giorni fa, viste le molte segnalazioni ricevute in merito ai bivacchi che venivano consumati ben oltre l’orario di servizio della mensa da parte di senza tetto che stazionavano per ore nella Via dei Giardini e in alcuni casi la utilizzavano impropriamente come latrina con gravi disagi dei residenti, chiedemmo agli operatori della Caritas di adoperarsi a far defluire chi consuma il pasto fuori dalla via una volta finito di mangiare e che, nell’eventualità gli stessi non ottemperino all’invito, vengano avvertire le forze dell’ordine e la Polizia Locale. Chiedemmo altresì che la Polizia Locale facesse un servizio di verifica nella via in oggetto dopo l’orario dei pasti al fine di verificare se qualcuno bivaccasse durante il giorno oppure la sera.
Se è giusto pensare agli ultimi, è anche giusto pensare ai cittadini residenti in quel luogo e che devono convivere con una non proprio agevole situazione.
Solo a scopo esemplificativo, ma per rendere più leggibile la richiesta di questa Consulta, volli rendere partecipe di una confidenza ricevuta da una ragazza che, per paura di far alzare dai gradini della propria casa i senzatetto seduti che a volte consumano alcolici in grande quantità, passava ore ed ore in giro per il centro nell’attesa che gli stessi se ne andassero.La convivenza civile è possibile, ma solo se c’è rispetto reciproco.
Dopo questa nostra richiesta, il Direttore della Caritas Diocesana Don Luca Palei, ci ha messo a conoscenza del progetto di ampliamento delle misure di sicurezza afferenti il “Ristoro degli Amici” di Via dei Giardini: ‘ installazione di un nuovo impianto di videosorveglianza collegato ad un registratore operativo 24 h su 24 a disposizione delle Forze dell’ Ordine (sia spazi interni che esterni) e potenziamento dell’illuminazione esterna esistente, con aggiunta di un ulteriore faro, per migliorare la visibilità complessiva della strada. Il tutto a carico della Caritas Diocesana, sia in relazione alle installazioni che alle spese di esercizio e/o eventuali manutenzioni.
L’intervento così prospettato viene pertanto ad inquadrarsi nell’ottica di una piena ed efficace collaborazione fra Istituzione e Caritas, che contiamo venga ben accolto anche dai cittadini tutti.
In merito al servizio dei vigili nella zona, l’Amministrazione Comunale ci ha assicurato che verranno sicuramente effettuati passaggi di controllo.
Ancora una volta il dialogo costruttivo e le segnalazioni inviate agli enti preposti dimostrano come sia possibile trovare soluzioni. Tutto ciò dimostra però anche come fossero motivate e serie le richieste e le segnalazioni dei residenti. Spero si continui a seguire questo percorso di dialogo con i cittadini del Centro Storico che dimostrano grande equilibrio e voglia di migliorare la propria città.

Il Presidente della Consulta del Centro Storico Massimiliano Giampedroni

Advertisements
Advertisements
Advertisements

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.