Uscito "Bauhamas", le avventure del bassotto Miles alla Bahamas

Può la tua vita cambiare trasformandosi in un sogno? E’ quanto è successo realmente ad un bassotto e può succedere ad ognuno di noi. Basta avere un atteggiamento positivo e una mente aperta anche nelle situazioni più difficili. Questo è il messaggio, tratto da una storia vera, che Laura Grassi Guida, pubblicitaria free lance, pittrice ed esordiente autrice, vuole comunicare a tutti. Lo fa raccontando, in un libro per l’infanzia uscito mercoledì 12 novembre per Valentina Edizioni, il suo folgorante incontro con Miles, un cagnolino compagno di mille avventure, trovato per caso in un negozio di animali alle Bahamas. Il titolo? Naturalmente Bauhamas

Nel 2009, già da tre anni trasferitami da una metropoli in un’isola delle Bahamas – racconta l’autrice – entro per caso nel “Dragonshop” di Nassau per regalare degli uccellini a mio figlio. In un angoletto vedo in una gabbia un bassotto che stava lì da un anno e che nessuno voleva comprare. Ho pensato ad un segno del destino: ultimamente mi capitava di disegnare – per passione e per lavoro – anche bassotti. Quello che mi colpì fu il suo atteggiamento: nonostante passasse tutto il tempo in uno spazio ridotto, era un animale felice e dimostrava il suo affetto a prescindere. Quando mi avvicinai a lui fu come se ci conoscessimo da molto tempo e non esitai a prenderlo con noi. Ci volle del tempo per abituarlo al nostro affetto e, soprattutto fargli prendere parte al mondo vero, ma poi fu come avere un nuovo figlio e, soprattutto, un compagno di mille peripezie. Il piccolo messaggio per grandi e piccini è che quando tutto sembra andare per il verso sbagliato, bisogna avere fiducia: la vita prima o poi a tutti regala un incontro fortunato.

Colori pastello che ritraggono trasparenti acque caraibiche e vegetazioni tropicali, buffi ritratti di animali tipici del luogo quali mahi mahi, aragoste e conch, il delizioso libro è anche un’occasione per apprendere gli usi e i costumi di un incantevole paradiso non solo per turisti… Il globetrotter Miles, allegro e comunicativo fin dall’inizio, qui alla sua prima puntata, diventerà man mano più prode e disinvolto nell’architettare nuove rocambolesche avventure in giro per il mondo. Sempre ispirato dallo stesso principio: essere fedeli alla propria innata fedeltà!

Bauhamas verrà presentato al pubblico in due primi appuntamenti romani: domenica 30 novembre, alle ore 12, presso la Libreria Feltrinelli (Viale G. Marconi 190) e giovedì 4 dicembre presso la Fiera nazionale della Piccola e Media Imprenditoria: Più libri più liberi, al Palazzo del Congresso dell’Aur.

Gli eventi saranno anche oggetto di divertenti laboratori per piccoli globe-trotter sul tema: Bahamas e bassotti: la sorpresa è assicurata!

La trama. Rinchiuso fin dalla nascita in una gabbia spaziosa quanto una lavatrice, il piccolo Miles non poteva certo pensare a una vita diversa o immaginarsi cosa mai ci fosse al di là di quelle grate. Ma proprio quando meno se lo aspettava, il destino ci mise il suo zampino e cambiò la sua monotona vita! Grazie a un incontro fortunato, Miles conobbe la sua nuova (ed unica) famiglia, vivendo finalmente all’aria aperta rocambolesche quanto fantastiche vicende… Dall’amicizia con lo squalo fino alla corse in golf car con il primo amore canino. Un viaggio lungo quattro anni che continua ancora oggi, ora che Miles si è trasferito dall’altra parte dell’Oceano, nella città eterna, e che sarà sicuramente spunto per nuove e simpatiche disavventure-avventure.

L’autrice:
Breve biografia
Free lance pubblicitaria di professione poi divenuta pittrice, Laura Grassi Guida ha studiato all’Istituto Europeo di Design di Roma. Eclettica e creativa, ha collaborato con architetti e interior designer in Italia e all’estero. Ha vissuto alle Bahamas, dove l’incontro folgorante con il bassotto Miles ha ispirato questa storia.

Autobiografia
Sono nata a Roma il 28 gennaio del 1964.
Sono sempre stata bravissima in matematica…
a disegnare le parentesi graffe!
Le ornavo con ghirlande di foglie d’edera, fiori e farfalle.
Inevitabile la scelta nel 1982, di diplomarmi al Terzo Liceo Artistico di Roma.
Per la Soprintendenza Archeologica, ho collaborato alla pulitura e catalogazione dei reperti del Palatino.
Nel 1983, mi sono appassionata alla pittura su porcellana al terzo fuoco e ho frequentato lo studio dell’artista Maria Pia Sergio a Roma.
Dopo alcuni anni ed esami alla facoltà di Lettere (indirizzo Storia dell’Arte) mi sono iscritta all’Istituto Europeo di Design di Roma diplomandomi nel 1987 nel corso di Pubblicità.
Dal 1987 al ’90 ho lavorato come freelance per le maggiori agenzie di pubblicità, tra le quali Backer Spielvogel Bates e Pirella Gottsche Lowe.
Nel 1991 ho sposato Giancarlo e per amore mi sono trasferita con pennelli e pantoni in Svizzera a Lugano.
Dall’incontro con gli architetti ed interior designer Anna del Gatto e Carlo Rampazzi ho iniziato una collaborazione che mi portò a decorare con la tecnica a trompe l’oeil la sala conferenze del Grand Hotel Villa Castagnola a Lugano e alcune case private in Provenza ed in Italia.
Nel 1992 Gianni Versace fondò a Milano “Convivio” per la raccolta fondi contro la sindrome da HIV. Matilde Crespi, tra i responsabili dell’evento, mi chiese di realizzare oggetti su porcellana per gli stilisti Valentino, Armani, Krizia, Ferré, Ungaro, Versace.
Nel 1994 sono ritornata a Roma e ho continuato a realizzare complementi d’arredo e tele per committenze private e per la Maison Retrouvée.
Dal 2003 per 2 anni mi sono occupata dell’allestimento dello spazio espositivo per artisti ed eventi culturali AVGallery, i cui proventi andavano alla Fondazione Antonio Valentino Onlus, per le Cardiomiopatie aritmogene familiari.
Dal 2006 fino al 2010 mi sono trasferita con la famiglia a Nassau (Bahamas).
Qui i miei lavori hanno trovato spazio nelle case in stile coloniale e ho collaborato con l’interior designer Gabriella Curry Pedroni.
Dal 2011 sono di nuovo a Roma.
Lavoro nella mia casa studio, creando tele e complementi d’arredo.
Il fortunato incontro con Miles, un bassotto delle Bahamas, ha ispirato le illustrazioni e la storia di un libro per bambini dal titolo “BAUHAMAS la storia di MILES”.
A Roma, nel settembre del 2014 presso la Galleria della Pigna, ho partecipato alla mostra collettiva: “Dos Mundos un Arte”, con artisti italiani e del Guatemala.
Oltre che di Miles, sono mamma buffa e apprensiva di Diletta e Carlo Alberto di 20 e 15 anni.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.