Alluvione anche a Chiavari. La Liguria continua ad annegare e la politica a non intervenire

CHIAVARI – Non si placa il maltempo e la Liguria continua ad essere vittima: a Chiavari sono esondati i torrenti Rupinaro e Rio Campodonico, fuori dagli argini anche l’Entella, allagata disastrosamente la cittadina rivierasca. Si temono vittime. A Genova, invece, una tromba d’aria ha fatto volare due container sulla passeggiata a mare della fascia di rispetto.

Nei giorni immediatamente successivi all’alluvione di Genova del 9 ottobre, l’assessore regionale Raffaella Paita, con deleghe alle Infrastrutture, all’attività di protezione civile e alla difesa del suolo era sparita. Silenzio. Poi è tornata alla carica: “non è il momento delle polemiche (non lo è mai il momento delle polemiche ndr), è il momento di agire, chiederemo al Governo un provvedimento ad hoc per Genova, visto che abbiamo 60 milioni di euro solo per il lavori di somma urgenza“.

Poi si fa ridistrarre dalle prossime elezioni regionali, seccatissima per l’arrivo di Sergio Cofferati: “ha l’età di mio padre” dichiara la Lella, dandogli quindi tra le righe dell’attempato. E giù polemiche, ognuno ha voluto dir la sua. Anche il nostro Sindaco Massimo Federici, che nonostante le tante cose da fare e gestire, tra Comune e Provincia di cui è Commissario, trova sempre il tempo per dedicarsi alla campagna elettorale di Raffaella Paita, difendendola sempre e comunque a spada tratta.

Intanto la Liguria continua ad essere flagellata dal maltempo, danni ormai incalcolabili per cose e persone, perchè ottuse amministrazioni hanno lasciato andare in malora una regione e con la scusa che la colpa non è mai di nessuno, non si è fatto nulla per mettere in sicurezza questo territorio meraviglioso che ci invidia tutto il mondo, anzi, è stato aggiunto sempre danno al danno. E allora speriamo che qualcuno si faccia un esame di coscienza, adesso tocca ad altri, è tempo che questo sistema di potere politico che ha messo in ginocchio la Liguria venga spazzato via.

Di seguito l’articolo de il Nuovo Levante, datato 2 marzo 2014: Rupinaro, in arrivo 750mila euro contro il pericolo esondazione. Renzo Guccinelli e Raffaella Paita dichiararono: Si tratta di un intervento fondamentale per ridurre il rischio idraulico del torrente”.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.