Liguria: Sergio Cofferati sfida Raffaella Paita alle primarie

Sergio Cofferati ha sciolto le riserve e durante una conferenza stampa nel foyer del Teatro Carlo Felice di Genova ha annunciato che si candiderà alle primarie del centro-sinistra che si svolgeranno il 21 dicembre.

“Ho sempre pensato che la politica sia un servizio e in un momento difficile come questo per la Liguria tutta ho deciso di accettare anche richiedendo un sacrificio alla mia famiglia e derogando al principio che un impegno, come quello che oggi ho in Europa, si porta a termine. Ma in Liguria c’è oggi una situazione di emergenza” ha dichiarato Sergio Cofferati. “Sarebbe un errore pensare che il cambiamento possa essere prodotto da chi aveva responsabilità in precedenza. Occorre innovazione anche sull’assunzione delle responsabilità”.

Le primarie ci saranno il 21 dicembre, una data, secondo molti e anche secondo l’europarlamentare sbagliata: “Penso che che la domenica prima di Natale debba essere lasciata alle famiglie e alle tante attività commerciali che sono state colpite dall’alluvione e sperano in questo periodo di riuscire a lavorare per risollevarsi. E a proposito dell’alluvione che il 9 ottobre ha devastato Genova, ha aggiunto: il dissesto idrogeologico non è frutto del destino cinico e baro. Ci sono i mutamenti climatici ma anche i ritardi della politica che non ha visto e non ha capito”.

Sergio Cofferati, nella famosa manifestazione del 23 marzo 2002, ha portato 3 milioni di persone a Roma contro la ventilata abrogazione dell’articolo 18 del governo Berlusconi, un uomo che è sempre stato in prima linea per la salvaguardia dei diritti dei lavoratori e che quindi offre una sponda diversa da chi ha invece acriticamente sposato la linea del renzismo della seconda ora.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.