Valter Chiappini (M5S Sarzana): Cavarra fa il verso a Renzi

SARZANA- “Renzino” Cavarra fa il verso allo “zio Matteo“: “Ora basta! Decido io!” Strafottenza “a prescindere“! “Le differenze fra l’ingiustamente criticato lavoro del progettista e quelli del Comitato sono minime“. Ma il Sindaco c’è o ci fa? A prescindere dal fatto che neppure si è degnato di partecipare alla presentazione e spiegazione dei progetti, come può fare un’affermazione del genere? Due progetti assolutamente differenti, di cui uno in maniera radicale. O ignora (e sarebbe grave), o non capisce (e allora perché giudicare?) o mente (e sarebbe ancor più grave). Perché non pubblica nell’atrio del palazzo comunale i tre progetti cosicché i cittadini possano giudicare le differenze? Perché, come per il famoso concorso per il “brand” di Sarzana, di cui, dopo avere deciso in pochi “eletti/nominati” il vincitore, ci avevano promesso di esporre gli altri 53 disegni proposti senza poi farlo (ma noi non dimentichiamo Sindaco), hanno paura di “scoprire gli altarini“?
Trovo fuori luogo che si discuta ancora dopo che tutta la procedura è stata compiuta“.
Ecco la sbandierata “partecipazione“: mentre i cittadini chiedevano il confronto, l’ Amministrazione aveva già preso accordi e completava la procedura col privato, presentando, in un’unica “chiamata“, il progetto già bell’e fatto. Ed ecco l’ intolleranza verso chi non si adegua al “pensiero unico“: “Polemici a prescindere” l’opposizione (se non è un’ “opposizione collaborante” – sigh!!?- ), sindaco dixit, ma ora anche i Comitati e i cittadini!
Abbiamo completato l’iter procedurale con l’imprenditore proprietario che mette sul piatto 8 milioni di euro“… di cui 890.000 di oneri di urbanizzazione destinati a migliorie della città, ma utilizzati tutti per il restyling della sola piazza. E, guarda caso, a disposizione dello stesso proprietario che effettua la ristrutturazione sulla base del progetto da lui presentato (perché il progettista è lo stesso fiduciario del proprietario).
Un’indagine di mercato sui costi, no eh?
Una gara fra gli imprenditori edili disponibili, no eh?
Destinare una parte di quel ben di Dio in tempi in cui il Sindaco, per asfaltare le strade, allacciare fognature e pulire torrenti e canali stipula mutui che i cittadini dovranno pagare per i prossimi venti anni e non trova un’euro per abbattere le barriere architettoniche, neppure?
Resta l’amara constatazione che nei tre anni e mezzo che ci separano dalle prossime elezioni comunali di danni se ne possono fare ancora. Nonostante sembri impossibile.

Valter Chiappini Consigliere Comunale Capogruppo M5S Sarzana

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.