Il Bisagno invade Genova: e la colpa di chi è?

LA SPEZIA– Quando Pinocchio va dal giudice per denunziare di essere stato derubato, il giudice lo arresta. Oggi ci siamo quasi. Decenni di pasticci (eufemismo prudenziale) e il Bisagno invade Genova. Di chi è la colpa? Mi pare logico: di chi ha tenuto il potere nelle proprie robuste mani. E invece no! La gente con chi se la prende? Con Grillo che arriva a Genova con deputati e senatori a spalare, con Paolo Villaggio che sorride alla parola “eroi”. Eroi, una parola grossa. Penso ai partigiani fucilati dai fascisti, ai medici che combattono ebola, ai missionari uccisi in Africa, alle donne lapidate dall’ISIS e qualcosa non mi torna. Bravi ragazzi, certo, ma eroi. Mah! Forse sono io che non capisco, non capisco i comitati pro-Paita, non capisco i sostenitori del PD nonostante i grandi scandali della Spezia e Liguria, ma come si fa a non arrabbiarsi con la classe dirigente che ha banchettato per anni? La regione Liguria: contate gli arrestati e fatevi un’idea della gente che è arrivata a ricoprire cariche importanti. Il massimo del ridicolo è quando ho sentito Burlando chiedere a Travaglio come la pensava sui progetti del Bisagno. Una bella domanda davvero! E cosa poteva fare Travaglio se non andarsene? non è davvero un ingegnere. A mio parere, si devono tutti dimettere. Tutti, compresi i funzionari e l’assessore che gli dato il premio. Anche questo premio non lo capisco. In conclusione, sono solo io che non capisco o questi qua sono davvero fuori dal mondo?

Mario Bonelli attivista Movimento 5 Stelle- gruppo amici di Beppe Grillo 11

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.