Egidio Pedrini, sindaco di Zeri, risponde a Carlo Cottarelli

ZERICarlo Cottarelli, Commissario per la Spending Review, ha dichiarato in audizione alla Commissione sull’Anagrafe Tributaria che 8.000 comuni in Italia sono troppi ed ha proposto l’accorpamento di alcuni di essi. Il Senatore Egidio Pedrini, sindaco del comune montano di Zeri (Massa Carrara), 75 kilometri quadrati e 1.130 abitanti, (in realtà 2.000 all’anagrafe),  rileva che da queste dichiarazioni se ne deduce una  scarsa dimestichezza con le realtà delle autonomie locali. I comuni indebitati sono i grandi comuni rispetto ai piccoli. I comuni piccoli sono quelli che sono in grado di dare il miglior servizio al costo più basso.

Già in passato altri in termini ragionieristici proposero la riduzione dei comuni e altri approvarono le norme sulle Unione dei Comuni fatte in maniera obbligatoria. Il risaltato è stato che le spese si stanno moltiplicate con aggravio della finanza pubblica e delle spese a carico dei cittadini. Giusto poi per ricordalo, già nel 1929 si fece la riduzione dei comuni e nel 1953 le forze democratiche restituirono autonomia a molte realtà. Deve anche finire il giochino che si tagliano i trasferimenti da Roma per obbligare poi i Sindaci a mettere nuove tasse. E’ il caso della “incostituzionale ” Tasi. E’ poi c’è anche chi dice che abbassa le tasse.

Advertisements
Advertisements
Advertisements

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.