Nasce la "Rete a Sinistra" spezzina

LA SPEZIA– Questa mattina, 11 ottobre,  nella sede spezzina di SeL si è formalmente costituita la “Rete a Sinistra” spezzina. La “Rete” è composta ufficialmente da SeL, PRC, PDCI, Civatiani del PD, IDV, Italia Nostra, Legambiente, CGIL, Fiom oltre alla partecipazione di singoli esponenti del Partito Democratico di diverse aree come Marcello Delfino, Viviana Cattani, Riccardo Delucchi.

La sfida che abbiamo di fronte – commentano i promotori a margine di una riunione molto partecipata a ricca di spunti – è complessa, affascinante e responsabilizzante per tutti noi.Siamo chiamati ad andare oltre le nostre singole provenienze, pur nel mantenimento delle rispettive identità, con l’obiettivo della costruzione di un campo “largo”, aperto ed inclusivo il cui discrimine sia la radicalità dei contenuti nella proposta politica su temi che per noi sono caratterizzanti e sui quali è ora di dire basta ad imbarazzi, balbettii e titubanze. Ambiente, Lavoro e Diritti, con un’attenzione particolare ai Piani Urbanistici in via di aggiornamento in tutta la Provincia (La Spezia, Lerici, Ameglia, Arcola ecc) saranno l’epicentro della nostra proposta politica nel tentativo di costruire, partendo dai valori che ci accomunano, una piattaforma di alternativa all’austerità neoliberista che ha impoverito un’ intera società sul piano economico e della dignità umana privando dei diritti fondamentali intere generazioniVogliamo proporre un’alternativa concreta, partendo dalla vitalità del tessuto associativo locale e delle esperienze nei territori, ad un modello di sviluppo fondato sulla crescita infinita e lo sfruttamento delle risorse naturali , che anche in queste ore ci sta mostrando i propri limiti in tutta la loro drammaticità. Sappiamo di poter rappresentare un nuovo contesto di espressione di valori di una sinistra che coniughi tradizione e innovazione e di poter costruire una solida rete non solo politica ma anche amministrativa per incidere direttamente e concretamente nelle politiche dei territori.
Rappresenteremo una massa critica nuova che avrà la capacità di influenzare le dinamiche politiche di questa provincia. Intanto ci pare di notevole importanza il fatto di aver già condiviso la necessità di aderire alla manifestazione nazionale del 25 Ottobre a Roma organizzata dalla CGIL perché a nostro modo di vedere rappresenta una svolta significativa non solo per i temi che pone al centro ma poiché può rappresentare un importante “fatto di popolo”, un momento aggregativo per la Sinistra di questo paese. A partire dalla prossima settimana costituiremo i primi gruppi di lavoro sui contenuti allo scopo di culminare, probabilmente il 30 di Ottobre, in una grande iniziativa locale che parli anche (anzi, soprattutto) dei temi della nostra Provincia.

reteasinistralaspezia@gmail.com


Rete a Sinistra – La Spezia

Advertisements
Advertisements
Advertisements

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.