Spezia, "le palle…girano!"

LA SPEZIA– Battuta la capolista… le palle girano eccome…Uno Spezia tutto cuore, grinta & sudore, ma anche con tanta sofferenza sconfigge il Perugia che non perdeva dal 28 febbraio. Sì, avete letto bene, dalla trasferta di Catanzaro dello scorso campionato di Lega Pro, gli uomini di Camplone non perdevano in campionato. A proposito: “Grazie mister e complimenti per averci lasciato la vittoria, così mister Bjelica non verrà esonerato”, come detto da lei in conferenza stampa alla vigilia del match. “Tanto di cappello” ai sostenitori giunti numerosi dall’Umbria, non proprio dietro l’angolo, che non hanno mai smesso di incitare i propri calciatori nemmeno alla fine, quando il match ormai era chiuso a favore degli aquilotti.
Lo Spezia comunque non riesce a superare quella paura di vincere, non riesce a gestire la gara come dovrebbe; nonostante nella ripresa si siano trovati con due uomini in più, vista la doppia espulsione nelle fila degli umbri. Ma quando le aquile si trovano davanti il grifone… lo sapete come va a finire. Mister Bjelica viene espulso dalla panchina e passando tra la “Ferrovia” e sedendo nel settore dei distinti del “Picco” viene osannato come un oracolo, con tanto di bodyguard al seguito. C’è pure chi gli offre i cioccolatini (non di produzione umbra) portafortuna e così Situm e Cisotti firmano la vittoria dello Spezia. Per il giovane croato,  come per il difensore ex bianconero e giramondo Piccolo, un miglior esordio non poteva esserci.

La difesa è il settore della squadra che forse sta facendo meglio su tutti con capitan Ceccarelli in forma, ma c’è stato qualche brivido di troppo il guardiano dei “pali”.

Adesso, per favore, non parlate di promozione, come di retrocessione quando si perde. Sabato trasferta tra le risaie vercellesi, sarebbe il caso di tornare a casa con qualche punto e magari senza riso! Forza Aquile!

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.