Un lettore: a che serve il piazzale deserto della Stazione di Spezia?

LA SPEZIA- Ma quale vocazione turistica ha questa Amministrazione Comunale? Invitiamo il sindaco, che abita oltre tutto da quelle parti, a recarsi con l’assessore alla mobilità e i generals managers, nonché i jobs directors and talents lagoran valley in Via Fiume, tra le ore 17 e 19, quando ritornano i treni dalle Cnque Terre, da cui sbarcano i croceristi. Questi, invece di trovare i pullman sul piazzale deserto della Stazione, trovano le belle statuine rosse di artista di regime (ma vi ricordate le opere d’arte di quel genio che mise le cravatte luminose ai pini di Piazza Verdi a spese dei cittadini, nonché le artistiche “gaine sorve er teccio der comun“?)

I turisti, dunque, vengono riversati in Via Fiume per raggiungere in processione a piedi i pullman in Piazza Caduti del lavoro con attraversamento della strada e conseguente blocco del traffico (di vigili neanche a parlarne). Ma perché ai pullman turistici non è permesso all’orario di arrivo dei treni di raggiungere il piazzale della stazione, imbarcare i turisti e ripartire? Non sarebbe un servizio (a costo zero) utile sia ai turisti sia ai cittadini?

(Lettera firmata)

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.