Bonelli (attivista 5 Stelle): "L'articolo 18 deve restare"

LA SPEZIA– L’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori deve restare. E’ sacro. E’ il simbolo di anni di lotte e di conquiste sociali. E’ la difesa contro la prepotenza. E’ l’articolo di legge odiato dai “riformisti”. E’ stato per anni l’obiettivo di tutti i nemici dei lavoratori e ora la vincono. Vergogna! Dobbiamo difendere con tutte le nostre forze questa norma di legge dai prepotenti che vogliono distruggere le ultime conquiste dei lavoratori. Quello che sta accadendo oggi è un infame tradimento. E’ evidente che le riforme del mercato del lavoro da sole non creano occupazione, creano solo precariato e miseria. Stiamo assistendo ad una vicenda surreale: il PD e suoi accoliti stanno andando oltre i limiti della decenza. Stanno sistematicamente distruggendo le tutele sociale di qualsiasi tipo. E’ necessario un forte cambiamento di rotta. Quello che sta avvenendo oggi: Sacconi è soddisfatto, Poletti è soddisfatto, Bersani e Cuperlo timidamente scusandosi sollevano dubbi inutili. E allora? Allora basta facciamoci sentire. Diciamo BASTA. Ha ragione Sara Paglini del Movimento 5 stelle: Tutto questo non è accettabile. Fa schifo!

[vsw id=”E3mpON6evzw” source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]

Dove sono finite le anime belle della sinistra radical chic che ci hanno raccontato favole per conquistare le poltrone su cui ora si siedono, e ora se ne fregano dei problemi della gente comune? Mio padre, che ci ha creduto una vita, si sta rivoltando nella tomba.

Mario Bonelli attivista 5 stelle

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.