A tu per tu con Nando Timoteo – intervista semiseria con il comico di Colorado

Il suo è uno humor sottile ed intelligente, privo di volgarità, per questo, con la sua aria “triste”, si presenta come un attore comico puro. Un’artista poliedrico che cattura l’attenzione del pubblico e la sostiene ad un livello alto di qualità e divertimento. Nando Timoteo si racconta a Daniela Lombardi.

Perché comico?

Fai un lavoro che ti piace e non lavorerai mai più nella tua vita …

A chi  ti ispiri?

Mi ispiro a chiunque ha da insegnarmi qualcosa … praticamente a tutti …

Se ti dico Colorado?

Ti dico uno Stato dell’America … Colorado è una delle parentesi televisive che ciclicamente tornano nella mia vita … una bella vetrina …

Che rapporto hai con il pubblico televisivo?

Il pubblico televisivo in realtà non lo vedi, perché in studio c’è il pubblico in carne ed ossa e le telecamere che riprendono, quindi rimane sempre quello che ti sta davanti…

Con quello teatrale?

Il teatro, la piazza, il locale sono la vera spinta per fare questo “lavoro” (scusa ma fatico a chiamarlo lavoro … per me è puro divertimento) … Ogni spettacolo è una storia a parte. Il pubblico si aspetta di divertirsi e se questo avviene va in scena la magia …

Che cosa è la comicità?

La comicità è la forza di far ridere le persone che non condividono il tuo punto di vista, ma non possono esimersi dal trattenere il riso   Sei vegano? Faccio una battuta sui vegani mettendoli in ridicolo e ridi

Il cinema?

Il cinema è una forma d’arte meravigliosa … io l’ho solo “annusata” … non sono in grado di darne un giudizio lavorativo … da immenso fruitore  ti dico che è un libro rappresentato con una colonna sonora … se di buon cinema si tratta …

Quando ti sei accorto di essere diventato famoso?

Famoso???

Come vivi la tua popolarità?

La vivo benissimo … non essendo famoso …  Beh, ogni tanto si fanno delle foto, dei selfie, ma la cosa è divertente, è come se mi chiedessero un abbraccio … e si sa gli abbraccia sono belli sia da ricevere che da dare …

Chi ispira le tue battute?

Tutto ciò che vivo, leggo, i figli, le partite di calcio e le debolezze di  ognuno di noi

La più grande soddisfazione che ti regala il pubblico?

La risata prima  e lo sguardo appagato poi

Hai già scritto un libro?

Sì “Mogli e buoi … meglio i buoi” dal quale è nato uno spettacolo: il conflitto infinito e le differenze tra l’universo femminile e quello maschile

Quanto è importante la tua meravigliosa famiglia?

La famiglia è la famiglia, sono le persone più importanti della vita di tutti noi, sempre che non faccia Messeri di cognome …

Come ti vedono i tuoi figli?

I miei figli mi vedono bipolare, penso io … a volte si gioca, si ride e si scherza e poi non capiscono quando mi arrabbio e li metto in castigo … più che altro fanno difficoltà a capire quando faccio sul serio.

Prossimi programmi lavorativi?

Beh … qui ci va una lista: andare sulla luna, essere eletto Presidente degli Stati Uniti, vincere un Gran Premio, vincere una staffetta 400 X 400 Olimpica (da solo), diventare il più vecchio esordiente in serie A. E andare a fare la spesa … ma non so ce la farò … a fare la spesa intendo ..

 

 

 

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.