Contro il taglio di 16 alberi da 3 giorni vive arrampicato su un cipresso a dieci metri d'altezza

VARESE – La curiosa protesta del ventisettenne Michele Forzinetti, istruttore di fisica ed esperto di arrampicata, per impedire l’abbattimento di 16 alberi dei Giardini Estensi di Varese sancito da una decisione della commissione ambiente del consiglio comunale. Giovedì 11 settembre si è arrampicato quindi su uno dei cipressi condannati al taglio e ha fatto sapere che non scenderà almeno fino al prossimo consiglio comunale che riprenderà dopo la pausa estiva giovedì 18 settembre. Il giovane dimostrante ha ricevuto la visita di decine di persone ed oggi si è svolta una manifestazione a sostegno della sua iniziativa.

Non c’è futuro senza radici! è il messaggio di  Michele, poeta difensore degli alberi, a cui va la solidarietà anche della redazione di LaSpeziaOggi.

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.