Parcheggi Lerici, una lettrice: "Grande disorganizzazione, turisti spaesati"

LERICI– E’ arrivata in redazione la segnalazione di una lettrice che ieri, venerdì 12 settembre, si è dovuta recare a Lerici per una visita medica. Giunta al parcheggio prima della galleria, per poter pagare l’ha dovuto attraversare completamente, perché i primi parchimetri erano fuori uso (ormai pieni di monete non ritirate). Al box informazioni non era presente alcun operatore. Motivo? Era malato, nessuno lo ha potuto sostituire. Lerici in questi giorni, complice Mytiliade, è ancora più piena di turisti, spesso stranieri, completamente disorientati dalla mancanza di organizzazione e informazioni. Impossibile trovare parcheggiatori: chiamando il recapito per le informazioni, rispondono solo volontari, nessun addetto. Inoltre, la nostra lettrice (che nel frattempo, con tutto il tempo perso, è arrivata anche in ritardo alla visita) ha incontrato persone indignate, perché, pur in possesso di pass per disabili (e quindi con la possibilità di parcheggiare in paese) sono state multate.

Lerici è una delle perle del nostro Golfo, un borgo bellissimo che richiama visitatori tutto l’anno, ma (ovviamente) soprattutto in estate. Dal momento che l’estate 2014 è stata da dimenticare, molti si sono messi in viaggio proprio adesso, visto che settembre sta regalando giornate di sole e temperature piacevoli. Se davvero si vuole, per la nostra provincia, puntare sul turismo, sarebbe opportuno non cadere in tali errori, che non sono certamente un buon biglietto da visita. Ci auguriamo che, nei disorientati turisti di ieri, il ricordo per la bellezza del posto abbia la meglio su quello della disorganizzazione con cui si sono trovati a lottare e che, comunque, ritornino e consiglino la nostra provincia agli amici. Con l’augurio che la giornata di ieri sia stata solo una nota stonata in una bella melodia.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.