La grande ammucchiata del listone regionale

LA SPEZIA – Tra i politici sono quest’anno di gran moda i listoni, o grandi alleanze che dir si vogliano. Un salvacondotto per la carega (poltrona), insomma, garantita comunque anche in nome di alleanze improbabili come quella che si starebbe preparando in Regione Liguria e che prevede la partecipazione di Sel, Rifondazione, Comunisti italiani, Tsipras e persino un gruppo di grillini fuorusciti.

Non proprio quello che ci vuole per fare i grandi numeri, insomma, dato che è risaputo che le coalizioni-somma di più partiti in genere prendono ancor meno voti dei partiti di origine, il che penso porterebbe quest’inedita alleanza a percentuali da prefisso telefonico. Ma in tempi di crisi, si sa, anche le offerte speciali fanno gola!

Si smarca lo spezzino Enrico Vesco che di recente ha appoggiato la candidatura alle primarie di Raffaella Paita e che rende così pubblico il suo avvicinamento al Pd, partito che ultimamente sembra avere un potere attrattivo davvero forte, se non altro sui politici degli altri schieramenti; basti pensare a quanti volti non proprio “freschissimi”  ha attirato il gruppo consigliare spezzino, costringendo anche qualcuno a una vera e propria rotazione di 180°… ma questa è un’altra storia!

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.