Bonelli (MoVimento 5 Stelle): quanti sono i medici e gli infermieri che svolgono mansioni impiegatizie?

LA SPEZIA- Mario Bonelli, attivista del MoVimento 5 Stelle ha inviato nella mattinata di oggi, sabato 30 agosto, una lettera aperta al Governatore della Regione liguria, all’assessore Raffaella Paita, ai direttori delle 5 ASL liguri e ai sindaci di La Spezia, Genova, Imperia, Savona e Chiavari per richiedere informazioni sul funzionamento dei servizi amministrativi dell’ASL ai sensi della normativa vigente. Riportiamo di seguito la sua lettera.

In qualità di cittadino e militante del Movimento 5 Stelle chiedo di conoscere: quanti sono i medici e gli infermieri distaccati negli uffici amministrativi delle predette ASL; quali sono le retribuzioni degli stessi e il procedimento di distacco. La drammatica carenza di personale nelle corsie e nei Pronto  soccorso può trovare soluzione utilizzando il personale medico e infermieristico per ciò che è loro professionalità. E’ palesemente assurdo pagare dipendenti con la retribuzione di medici e infermieri, quando svolgono mansioni impiegatizie. I Pronto soccorso sono al collasso, il personale medico e infermieristico fa orari massacranti e alcuni medici e infermieri vengono  mandati a fare gli impiegato. Non  capisco la logica. Tutto questo nello spirito di una fattiva collaborazione, per affermare il principio che il cittadino deve essere tutelato  e che i  5 Stelle sono in grado di formulare proposte concrete e cambiare le cose.

La Spezia, 30 agosto 2014 

Mario Bonelli attivista Movimento 5 Stelle

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.