Sarzana, riapertura di un bene confiscato alla criminalità organizzata

SARZANA – Venerdì 29 agosto 2014, Libera e Cia si danno appuntamento a Sarzana, di buon mattino, in via Ghigliolo 32, per riaprire le porte di un bene confiscato alla criminalità e dedicarsi alla cura dei terreni e del parco. Sarà una giornata dedicata al volontariato, dalle 7.00 alle 15.00, a pochi giorni dal trentaduesimo anniversario dell’omicidio di Carlo Alberto Dalla Chiesa, precursore della legge sulla confisca e il riutilizzo sociale dei beni mafiosi. Da tempo anche Sarzana, come tutta la Liguria, è terra di beni confiscati alle mafie. Beni che dopo la confisca conoscono anni di abbandono mentre invece dovrebbero essere reimpiegati a vantaggio della collettività, per la realizzazione di politiche sociali, culturali e ricreative.

Per non fare di questi beni un’opportunità mancata, Libera e Cia si prendono per mano in questo gesto simbolico di riappropriazione, per incoraggiare tutti – anche l’Amministrazione – a un maggiore senso di responsabilità.

Per aderire e informazioni: laspezia@libera.it – beniconfiscati@liberalaspezia.it 3311213471

Marco Lorenzo Baruzzo: mlbaruzzo@gmail.com – 331 1213471

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.