Parte dalla Spezia il nuovo progetto teatrale Italia-Kosovo #Diffraction di Gabriele Marangoni

Dal 1 settembre approda alla Spezia il progetto Italia-Kosovo ‪#‎Diffraction‬ di Gabriele Marangoni con il supporto musicale di Susanna (Susy) Tognella (viola), Dario Garegnani (direzione d’orchestra), Sara Calvanelli (fisarmonica) Federica Napoletani (soprano), Komugi Matsukawa (percussioni) Jeton Neziraj (testi) e Anna Monteverdi in qualità di “osservatore critico” e organizzatore. Alla Dialma Ruggiero la prima tappa di creazione del progetto artistico che ha avuto un riconoscimento anche dalla UE . Gabriele Marangoni, musicista che collabora da anni agli allestimenti della compagnia kosovara Qendra multimedia con sede a Pristina, ha commissionato a Neziraj un testo che verrà musicato, dal curioso titolo FROG KINGDOM (dove a un certo momento compare..Berlusconi). Qendra è uno dei produttori del nuovo progetto #Diffraction.

Per 7 giorni nei locali di Via Monteverdi del Comune-Istituzione per i servizi culturali ci sarà questa importante residenza artistica d’autore; sarà un momento di confronto con la vera ricerca teatrale, considerato il ruolo internazionale di Jeton Neziraj (ex direttore del Teatro di Prishtina, e autore in residenza nei massimi teatri d’Europa nonché uno dei protagonisti della nuova scena balcanica) e di Gabriele  Marangoni (fisarmonicista e compositore di musica contemporanea per orchestre e spettacoli teatrali) e ovviamente di tutto l’ensemble. Dice Anna Monteverdi: “Sarà un corpo collettivo che crea, disfa, pensa, ricerca, prova. Un bellissimo progetto che unisce musica, teatro, politica e contesti storici, Gabriele Marangoni ha avuto una grande idea e sono onorata di essere parte del suo progetto. Abbiamo già la prima parte del testo e la partitura che viene comunque rimessa in discussione durante la residenza. Sono momenti molto creativi e da qui immaginiamo una forma teatrale, impossibile da definire prima, in studio. Durante questi giorni saremo lieti di incontrare, prove permettendo, amici, critici, studenti, appassionati d’arte e di musica. Molti giovani amici albanesi hanno chiesto notizie su come parlare con Jeton Neziraj che è una personalità riconosciuta e dove trovare materiali su di lui. Avremo una finestra quotidiana su Laspezia Oggi e potete scriverci su facebook. Dal 22 al 30 settembre ci trasferiremo a Castiglioncello da armunia per la seconda parte della residenza grazie ad Angela Fumarola e Fabio Masi direttori artistici. IN questa occasione saranno calendarizzati anche incontri pubblici con studenti. Spero che molti amici critici in zona toscana ci vengano a trovare in attesa del debutto autunnale che dovrebbe essere legato alla Fondazione Toscana Spettacolo. Dal 12 novembre ci trasferiremo in Kosovo per portare il risultato della residenza in alcune città, partendo dalla capitale Pristina anche grazie al supporto dell’Ambasciata Italiana. Grazie sin d’ora a tutti quelli che vorranno aiutarci, scriverci, parlarci, fotografarci. L’arte non esiste se non condivisa.

Jeton Neziraj è stato nominato in questi giorni membro della giuria per la selezione dei film albanesi per gli Oscar cinematografici.

Jeton Neziraj (Priština,1977) è autore di oltre 15 testi teatrali, tra cui Aeneas wounded, The last Supper, Yue Madeline yue, The Demolition of the Eiffel Tower, Peer Gynt in Kosovo, War in Time of Love, One flew over the Kosovo theatre rappresentate a Vienna, Parigi, New York e Londra, oltre che in Kosovo, Albania, Croazia, Serbia, Macedonia. Liza is sleeping ha vinto nel 2007 il premio come miglior testo albanese. Di Patriotic Hypermarket. A post-dramatic dialogue between Belgrade and Priština (2010) è co-autore con Milena Bogvac. Unico autore del Kosovo ad essere rappresentato a Belgrado, dirige la compagnia Qendra Multimedia. Per le tematiche dei suoi testi, i suoi spettacoli sono stati censurati in Serbia e in Cina. Fa parte del network europeo di drammaturgia EURODRAM.

Gabriele Marangoni ha ottenuto il Master in Advanced Studies in Contemporary Music Performance and Interpretation per la guida del Maestro Sergio Scappini presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano. Diplomato in fisarmonica con il massimo dei voti presso il Conservatorio G.Verdi di Milano dove affronta anche gli studi di composizione con Dario Maggi. All’Università degli Studi di Torino ha conseguito la laurea in Scienze e Tecnologie dell’Arte con Ernesto Napolitano. Dal 2004 è compositore e strumentista di Markus Zohner Theater Compagnie, compagnia teatrale di Lugano tra le più innovative a livello mondiale. Realizza e esegue le musiche delle produzioni “Hans Christian Andersen”, “KOSOVO:BLOOD:THEATRE:PROJECT, The Last Supper”, “Giulietta&Romeo&Juliet”, “DIOfemmina”. Ha registrato in prima esecuzione assoluta presso gli studi Rai l’opera Mise in Abime di Yuval Avital. Per la Radio della Svizzera Italiana ha inciso le musiche del radiodramma Radio 2 di Samuel Beckett. Nel 2010 scrive il testo Della morte,della follia. per la produzione di 7 performance testuali seriali con musiche di K.Stockhausen.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.