Spezia, avanti in coppa Italia

Spezia-Lecce-1-0

SPEZIA (4-4-2): Nocchi 6; De Col 6,5, Datkovic 6, Ceccarelli 6, Migliore 6; Schiattarella 6, Sammarco 6, Juande 6 (43’ st Bakic sv), Culina 6 (40’ st Ciurria sv); Catellani 7, Ebagua 6 (21’ st Ardemagni 6). (Bazzucchi, Bedei, Acampora, Ceccaroni, Cisotti, Valentini, Bastoni). All.: Bjelica.

LECCE (4-4-2): Bleve 6,5; Donida 6, Sacilotto 6, Abruzzese 6, Lopez 6; Rosafio 6 (1’st Carrozza 6), Amodio 6 (42’ st Cicerello sv), Salvi 6, Doumbia 6; Della Rocca 6, Moscardelli 6,5 (38’ st Bogliacino sv). (Chironi, Brunetti, Kalombo, Morello, Papini, Persano). All. Chini.

ARBITRO: Gavillucci di Latina 6.

MARCATORI: 41’ st De Col (S).

NOTE: Spettatori 4000 circa di cui 2821 paganti (gli abbonati, attualmente 3152 entrano gratis). Terreno in perfette condizioni. Serata tiepida, cielo sereno. Ammoniti: Ceccarelli; Datkovic; Juande, Sacilotto, Amodio, Bogliacino. Angoli:8 a 1. Recupero: 0’; 3’.

            Buona la prima per lo Spezia di mister Bjelica al “Picco” nel turno di coppa Italia contro il Lecce delle meraviglie, favorita numero uno nel campionato di Lega Pro del suo condottiero Miccoli, questa sera assente per infortunio.

Per lo Spezia si tratta del vero e proprio esordio davanti ai propri tifosi dopo il ritiro estivo a Moena e le diverse amichevoli fuori provincia.

Il tecnico croato propone un classico 4-4-2 con Ebagua preferito al neo aquilotto Ardemagni. In porta esordio tra i pali di Nocchi con al centro della difesa il capitano Ceccarelli, per lui terza volta in maglia bianca, sperando che possa disputare l’intero campionato. Chiavi del centrocampo per lo spagnolo Juande e il confermato Sammarco. Nel Lecce del tecnico squalificato Lerda, out Miccoli in avanti la coppia Moscardelli-Della Rocca; gli ex Carrozza e Papini in panchina.

Al 18’ sono i salentini che sfiorano il vantaggio con Moscardelli, per lui una bella rovesciata che si spegne sopra la traversa, dopo due tentativi del Lecce contro la difesa di casa. Lo Spezia reagisce con Ebagua che serve Catellani che scattando sul filo del fuorigioco viene anticipato dalla tempestiva uscita di Bleve. Al 28’ una punizione filtrante di Moscardelli per poco non beffa il portiere Nocchi che riesce a respingere in tuffo. Al 30’ Schiattarella per lo Spezia impegna Bleve alla respinta, dopo una buona trama dei padroni di casa. Si va al riposo col risultato senza reti.

Nella ripresa lo Spezia cresce e sembra poter prevalere sul Lecce. Al 4’ Catellani lanciato in contropiede, tira a botta sicura ma Bleve è bravo a non farsi sorprendere. I padroni di casa continuano a macinare gioco con un pimpante Catellani, vera punta dell’iceberg aquilotto di questa sera. Al 20’ sulla sinistra sempre Catellani tira con la sfera che carambola sul palo dopo la deviazione di Bleve battuto. Il Lecce fatica a contenere gli attacchi degli aquilotti e al 27’ ancora l’attaccante emiliano va vicino al gol: raccoglie un assist di Sammarco e dalla sinistra fa partire un tiro che sibila il montante di poco. Si va verso la conclusione del match con alcuni cambi da entrambe le formazioni, sembrano arrivare i supplementari. Invece al 41’ è bravo De Col ha trovarsi al posto giusto, al momento giusto e in area riesce a trafiggere Bleve da distanza ravvicinata decidendo il match a favore della propria squadra. La gara finisce qui. Per lo Spezia adesso si tratta di attendere la vincente di Perugia-Feralpisalò per il prossimo turno di coppa Italia Tim cup.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.