Saliceti, la Provincia diffida Acam

VEZZANO LIGURE– Lo scorso 16 luglio in Procura a La Spezia era stato presentato il secondo esposto riguardo alla discarica di Saliceti; gli abitanti del comune di Vezzano Ligure lamentano da mesi il perdurare di odori nauseabondi e presumibilmente fuori legge (Esposto in Procura su Saliceti). Martedì 5 agosto la Provincia spezzina ha diffidato Acam. Due i punti, come rileva il giurista Marco Grondacci sul suo blog (articolo completo):

1) a produrre, entro due giorni dalla data di notifica della diffida, il completamento dei valori di emissioni odorigene per tutti i punti di rilievo puntuali al fine verificare se il trend di peggioramento delle emissioni sia stato corretto;

2) ad effettuare, entro trenta giorni dalla data di notifica della diffida, idonei interventi di manutenzione sul biofiltro in modo da garantire il rispetto del limite di emissione odorigena prescrizioni già prevista nella Determinazione Dirigenziale n°12/2009 (200 u.o./m3[1]) in tutti i punti di campionamento.

La Provincia si è mossa in ritardo, visto che il primo esposto dei cittadini risaliva al 2012 (esposto), ma va rilevato un primo, positivo passo in avanti.

 

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.