Asinara. Il rumore del silenzio.

“Il libro è un racconto corale a tre voci. I protagonisti sono un educatore, un detenuto “politico” e un agente di polizia penitenziaria. Le loro vite sono inestricabilmente connesse da percorsi che si intrecciano all’interno dell’isola dell’Asinara.

Il racconto si apre con l’arrivo dei tre protagonisti, ciascuno dei quali rievoca la sua esperienza nell’ottica sua particolare. Ma sin dalle prime battute si comprende che la protagonista principale – e comune – sarà l’isola: con i suoi colori, con i suoi odori e soprattutto con il suo silenzio. Un silenzio che sembra incontenibile. Che diventa un non-rumore. Che impregnerà di sé la lettura. Sino alla fine. Gli incontri dei tre protagonisti con gli altri uomini (detenuti ed agenti) che vivono sull’isola sono appena dipinti: quasi a non voler rubare la scena a quella che è – appunto – la protagonista principale: l’isola-carcere, con il suo silenzio e le sue lentezze”.

Dalla prefazione di Giancarlo Caselli

Giampaolo Cassitta (Oristano 1959), algherese di adozione, è stato educatore nel carcere dell’Asinara dal 1985 al 1998. Attualmente è Direttore coordinatore di area pedagogica presso la Casa di Reclusione di Alghero. Laureato in Pedagogia presso l’Università di Sassari, ha collaborato in percorsi di formazione presso la Facoltà di Giurisprudenza e Scienze dell’Educazione della stessa università. Svolge dal 1983 il suo lavoro presso il Ministero della Giustizia, dove ha collaborato presso l’Istituto Superiore Studi Penitenziari e la Scuola di Formazione di Roma. Per Fratelli Frilli Editori ha pubblicato Supercarcere Asinara. Viaggio nell’isola dei dimenticati
, con Lorenzo Spanu.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.