Dai bacini piccoli dell'Arsenale Militare della Spezia va in scena “Odissea – Un racconto mediterraneo”.

LA SPEZIA – Da tremila anni la prima fiction a puntate della storia della letteratura occidentale inchioda gli spettatori ai sedili di pietra come alle poltrone di velluto rosso davanti al mare Mediterraneo che aspetta ancora i racconti del viaggio di Odisseo. In scena alla Spezia, in un luogo che protegge i nostri mari e che si apre per farci ascoltare i moderni cantori di oggi, artisti d’eccezione chiamati a ritornare al rito civile della narrazione in pubblico . Tre spettacoli con Paolo Rossi, Moni Ovadia e Roberto Alinghieri .

Mercoledì 6 agosto alle 21 si apre con Paolo Rossi ne “La Maga Circe” (Canto X); giovedì 7 agosto sarà la volta, sempre alle 21, di Moni Ovadia in “Odisseo e la gara dell’arco” (Canto XXI); domenica 10 agosto, ancora alle 21, la tappa spezzina del progetto si chiuderà con Roberto Alinghieri in “Odisseo, Telemaco e il cane Argo” (Canto XVII traduzione di Giovanni Sciamarelli). A firmare progetto e regia Sergio Maifredi, direttore artistico del Teatro Pubblico Ligure che produce il progetto.

“Proporre una lettura dell’Odissea – ha dichiarato Roberto Alinghieri, Presidente Istituzione Servizi Culturali del Comune della Spezia – è un idea che contiene già di partenza una valenza culturale molto forte. Proporre una lettura dell’Odissea eseguita da interpreti di assoluto richiamo mediatico e da professionisti dalle indubbie qualità artistiche è un idea che veicola, moltiplicandola, l’idea di partenza. Se poi tutto questo è ambientato in un luogo straordinario, un po’ misterioso e semi sconosciuto come l’Arsenale Militare della Spezia, ecco che l’effetto moltiplicatore diventa esponenziale trasformando l’occasione in un momento pieno di suggestioni così diverse tra loro ma così unite in un obbiettivo molto alto: la diffusione della cultura.”

Odissea un racconto mediterraneo, infatti, è qualcosa di più di uno spettacolo, di un progetto. E’ un modello artistico ed organizzativo che nasce dall’idea di far riascoltare la voce di Omero, di restituire al racconto orale, così era nato, la prima fiction della letteratura occidentale. Odissea un racconto mediterraneo è una staffetta di interpreti d’eccezione (ad oggi da Paolo Rossi a Tullio Solenghi, da Teresa Mannino a Moni Ovadia, Amanda Sandrelli, Ascanio Celestini, Gioele Dix, Teresa Mannino, Davide Enia, Roberto Alinghieri, David Riondino, Dario Vergassola, Valerio Binasco , Maddalena Crippa ) che affrontano la parola a mani nude, senza rete, affidandosi alla loro capacità di catturare il pubblico con “note a margine” affascinanti, sorprendenti con la regia di Sergio Maifredi che firma il progetto.

Biglietto singolo spettacolo 10 euro
Abbonamento a 3 spettacoli 20 euro
Info e Prenotazioni: Urban Center (via Carpenino – La Spezia); tel 0187 757075
Teatro Civico
Biglietteria on line circuito Vivaticket
www.laspeziacultura.it

In caso di pioggia lo spettacolo è previsto al Teatro Civico della Spezia

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.