Caos nel MoVimento 5 Stelle, spaccatura Da Pozzo-consiglieri spezzini

LA SPEZIA- Giornata di passione per il MoVimento 5 Stelle spezzino. In mattinata il gruppo consiliare spezzino, attraverso un comunicato, aveva diffuso la notizia dell’espulsione dal M5S dell’ex addetto stampa Lorenzo Da Pozzo, “a causa dei ripetuti atti contrari all’interesse del MoVimento emersi negli ultimi 2 mesi, accompagnati dalla mancanza di volontà nel dare spiegazioni e di incontrarsi con il resto del gruppo, questo nonostante i ripetuti inviti da parte sia del Gruppo Consiliare che dell’associazione a chiarire la situazione“. Tale decisione era emersa nel corso della riunione plenaria del 28 luglio u.s.; il voto degli attivisti aveva deciso così.

Non si è fatta attendere la replica di Lorenzo Da Pozzo, che ha scritto una nota in cui si dissocia, assieme al Meetup Amici di Beppe Grillo della Spezia, Levanto in Movimento, Val di Vara 5 Stelle, 5 Terre in Movimento e i Comitati cittadini, dalla recente linea politica assunta dai consiglieri spezzini, specificando di disconoscere “in toto le recenti decisioni politiche e le espulsioni immotivate, prive di alcuna prova concreta e di aderenza alla realtà, messe in atto in assemblee non trasparenti e con votazioni irregolari, contrarie al Non Statuto e ai principi ispiratori del Movimento stesso e del suo fondatore Beppe Grillo“. Le espulsioni infatti, conclude Da Pozzo, “sono decretate solo ed esclusivamente attraverso il blog Beppegrillo.it“.

Da Pozzo, inoltre, ha cancellato alcuni attivisti, tra cui i consiglieri, dal Meet Up spezzino, di cui fu a suo tempo fondatore. Era già da tempo che tra i consiglieri spezzini e una parte degli attivisti, soprattutto appartenenti ai gruppi provinciali, non correva buon sangue e più di una volta Ivan Mirenda, Christian Bertagna, Carlo Colombini e Erica Iannello erano stati accusati di aver tenuto, in Consiglio Comunale, una linea troppo “morbida“, in contrasto con quella dettata da Beppe Grillo. Non era però forse prevedibile la conclusione, con reciproche accuse a mezzo stampa. Che non fanno certamente bene, soprattutto in un momento come questo, all’opposizione spezzina.

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.