Bardi: incontro sulla diversità biologica e le specie in via di estinzione.

BARDI– Nuova iniziativa dell’Associazione Il cammino Val Ceno sotto i portici del Teatro di Maria Luigia a Bardi con la conferenza: “La diversità biologica e gli animali invia di estinzione”, con relatore il veterinario dottor Sandro Santini, socio fondatore dell’Associazione Manfredo Giuliani. Prima di affrontare il tema il dottor Santini ha esposto in un excursus attento e dettagliato le profonde modifiche nel sistema di produzione nel mondo agricolo negli ultimi 50 anni. La conferenza era supportata da un riproduzione in power point di immagini dei sistemi di lavori comunemente praticati nella Val Ceno e nella Val Taro. Si è trattato di immagini fotografiche veramente straordinarie degli artigiani: il sarto, il fabbro, il bottaio, l’ombrellaio, tutti artigiani che sono poi emigrati in America, Francia, Inghilterra. Il dottor Santini ha documentato l’origine del cavallo bardigiano, del gallo nero, dei vari tipi di mucche e, in particolare, la mucca pontremolese e il maiale nero. Il tema degli animali in via di estinzione riguardava essenzialmente gli animali di allevamento. In effetti, oggi si assiste all’allevamento sistematico degli animali che producono maggiori quantità di latte, nel caso delle mucche, o di carne, per i maiali e le galline. Tutto questo impoverisce la diversità biologica degli animali e costituisce una seria minaccia non solo per molte specie animali, ma per il sistema globale nel quale l’uomo è inserito e che per miopia sta distruggendo. Ha concluso a serata un breve intervento di Gianluca Bonazzi che gentilmente ha offerto a tutte le signore e signorine in sala un limone per ricordare la drammatica strage dei territori palestinesi, dove le coltivazioni sono sistematicamente distrutte dai bombardamenti israeliani. Un gesto che rappresenta messaggio di speranza affinché l’uomo riacquistando il principio di relazione con paesaggi, persone ed il diritto di consapevole scelta, possa lavorare in pace la terra da cui trarre cibi sani per la mente e per il corpo e riprendere i valori appartenuti da sempre alla sfera dell’umanità.

La dottoressa Patrizia Raggio, presidente dell’Associazione Il cammino della Val Ceno ha annunciato nuove iniziative nel prossimo mese di agosto.

(Daniele Ceccarini)

In Mongolia le origini del cavallo bardigiano

La mostra nazionale del cavallo bardigiano

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.