Il Comune e la Marina firmano l'accordo per il "Montagna"

LA SPEZIA– È stato firmato questa mattina (25 luglio) dal Sindaco della Spezia Massimo Federici e dall’avvocato Fausto Recchia, Amministratore Delegato Difesa Servizi S.p.A; l’atto di locazione al Comune per la gestione del Centro Sportivo Marina Militare “Montagna”. Alla firma erano presenti anche l’assessore alle aree militari Jacopo Tartarini e allo sport Patrizia Saccone, il Capo di Stato Maggiore Dipartimento MMI Alto Tirreno Michele Cassotta e il dirigente comunale Emilio Erario. Una firma attesa da anni che consentirà a tutti gli spezzini di usufruire di un centro sportivo posto nel cuore della città.

Il Comune, allo scopo di riportare il Centro ad un pieno utilizzo, ha richiesto alla Marina Militare di poter divenire il soggetto utilizzatore degli impianti a fronte di un cospicuo investimento (circa 2,0 mln di euro) per il rifacimento della pista di atletica, degli spogliatoi e della realizzazione di un nuovo impianto per il pattinaggio. Il Comando in Capo Alto Tirreno, stante la carenza di risorse, gli alti costi gestionali, la scarsa utilità degli impianti per i propri fini, ha approvato la proposta del Comune ed ha consegnato le aree a Difesa Servizi spa sulla base di una convenzione.
Difesa Servizi spa, a sua volta ha predisposto l’atto di locazione al Comune per 20 anni, ad un canone annuo di € 50.000, in quanto si deve tenere conto degli investimenti da farsi, del fatto che il compendio non ha particolari ritorni economici, come tutte le strutture sportive, che ha alti costi manutentivi e gestionali. Oggi firmiamo il contratto preliminare, che si trasformerà in definitivo dopo la sua approvazione da parte della Corte dei Conti.
Per la successiva gestione il Comune prevede due fasi, una prima provvisoria fino al completamento dei lavori, una seconda sulla base di una gara.
Il Centro, di proprietà Demanio dello Stato Ramo Marina Militare, è riservato da sempre alla Forza armata, l’uso principale era per i militari di leva, oggi abolita, e per quelli di carriera, soprattutto per il loro tempo libero: la città poteva usufruirne, sulla base di una convenzione stipulata anni fa, solo per gli iscritti alla Federazione di Atletica e in casi particolari per manifestazioni sportive. E’ sostanzialmente sempre più sottoutilizzato, nonostante la sua grandezza , la sua posizione e la completezza dei suoi impianti.
La sempre maggiore carenza di risorse assegnate alla Marina Militare fa sì che, in assenza di investimenti, molti degli impianti siano di fatti inagibili, in particolare la pista di atletica, molti degli spogliatoi, due campi da tennis; questa situazione nel tempo non può che aggravarsi.

Il centro sportivo Montagna è un compendio costruito e gestito dalla Marina Militare di circa 8 ettari in pieno centro cittadino. La realizzazione del complesso risale agli anni successivi alla prima guerra mondiale; inizialmente era costituito da una pista sopraelevata per gare ciclistiche e motociclistiche con tribune di dimensioni ridotte rispetto alle attuali e simili alla tribuna dello Stadio Alberto Picco. Nel Gennaio del 1960 veniva rilasciata una licenza edilizia al CONI perché si impegnava al completo recupero e ristrutturazione dell’impianto con la costruzione delle attuali tribune e gradinate contenenti gli spogliatoi, una pista di atletica leggera un’area per competizioni equestri, nonché campi da tennis, pallavolo, pallacanestro e pattinaggio. Negli anni ’90 la vecchia pista in terra battuta è stata completamente rifatta con materiale sintetico ed in luogo del galoppatoio è stata realizzata una pista di atletica di allenamento. Attualmente oltre ad importanti aree verdi, il complesso è costituito da una pista di atletica regolamentare, una pista di atletica di allenamento, due campi di calcio a 11 in erba, due campi da pallavolo, due campi da pallacanestro, due campi da calcetto, quattro campi da tennis, una potenziale palestra, spogliatoi e uffici.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.