Piazza Verdi, il Consiglio di Stato impone lo stop ai lavori nella parte centrale.

ROMA– Si è discussa questa mattina (22 luglio) l’udienza in Consiglio di Stato per Piazza Verdi. I giudici dovevano decidere se confermare l’udienza monocratica del maggio scorso, che bloccava i lavori nella parte centrale. Già dalla tarda mattinata i legali di opposizione si erano detti “moderatamente ottimisti“, ma mantenevano comunque uno scaramantico riserbo. Il Consiglio di Stato ha confermato la cautelare: nella parte centrale non si può lavorare. Il provvedimento non è ancora uscito, ma la notizia è trapelata nel tardo pomeriggio. Grande soddisfazione, come prevedibile, tra i membri del Comitato per Piazza Verdi. “Allora” dichiarano “un po’ di ragione la avevamo“.

La discussione nel merito è stata fissata per il 27 gennaio 2015: la vicenda Piazza Verdi è ancora lontana dalla fine.
L’assessore ai Lavori Pubblici, Corrado Mori, al giornale Cittadellaspezia, ha dichiarato che per quella data le parti laterali saranno completate e in seguito si atterranno alle disposizioni del Consiglio di Stato, che potrebbe indicare la ripiantumazione degli alberi tagliati. L’Amministrazione nutre ancora la speranza di portare a termine il progetto iniziale, quel Vannetti-Buren al centro delle polemiche da moltissimo tempo; il Comitato, invece, spera che la decisione odierna gli dia lo stop definitivo.

La sentenza: www.giustiziaamministrativa.it

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.