Festival del Jazz, domenica 20 gli ultimi appuntamenti

LA SPEZIA– Tre appuntamenti in programma per l’ultima giornata di festival. Domenica 20 luglio si inizierà alle ore 18.30 al palco della Musica, quest’anno sede di ben otto appuntamenti del festival, con il concerto dell’Orchestra Jazz del conservatorio della Spezia diretta da Alessandro Fabbri. Alle 19.30 all’Urban Center si terrà, a cura di Confindustria e Camera di Commercio della Spezia, il progetto Festival dei Tunnel elaborato dai ragazzi del Liceo Costa per Colour Your Life. Durante i giorni del festival i ragazzi del festival hanno tenuto degli incontri formativi con lo staff del festival e specialmente con il direttore di comunicazione del festival dott. Luca Ciccioni che ha aiutato i ragazzi a rielaborare il loro progetto con l’utilizzo di nuove tecnologie e regole di marketing. Alle ore 21.45 si tornerà a Piazza Mentana per il concerto che assegnerà la quarta edizione del premio dedicato al fondatore del festival Tiberio Nicola. A contendersi il premio tre band: il Mario Nappi Trio da Napoli, il Sebastian Marino Trio da Roma e il Sonia Isabel Quartet da Sarzana. In giuria ci saranno George Garzone musicista, Gegè Munari musicista, Aldo Bassi musicista, Elisabetta Antonini musicista, Italo Leali direttore artistico, Paolo Asti presidente associazione Spezia in Jazz, Andrea Squadroni Fondazione Carispezia e Roberto Alinghieri presidente Istituzione ai Servizi Culturali.

Sono felice di come è andata questa edizione del festival. – Dichiara Italo Leali direttore del festival jazz – Abbiamo contato oltre 1.200 spettatori ai concerti a pagamento e oltre 5.000 a quelli gratuiti. Coinvolto 3 comuni nel progetto. Le orchestre americane hanno fatto registrare oltre 400 pernotti e altri 600 tra allievi ai seminari e staff. Gli artisti, le orchestre e lo staff hanno consumato oltre 2500 pasti in città. Abbiamo avuto l’attenzione della stampa nazionale con articoli su: Ansa, La Repubblica, Corriere della Sera e Panorama. Siamo stati inseriti dal ministro Franceschini nell’albo dei grandi festival jazz italiani. Ed ottenuto il quinto posto al referendum nazionale di Jazzit per la formazione. Oltre il 30% degli spettatori ai concerti a pagamento arrivava da fuori regione. Il tutto è stato possibile con un budget di 85.000 euro di cui 30.000 dalla fondazione, 30.000 dal comune e i restanti 25.000 a carico dell’organizzazione. La pagina Facebook del festival in un anno ha registrato oltre 3.000.000 di visite e dallo zero risultati di ricerca su Google nel 2011 si è passati a 950.000 di oggi. E cosa più importante abbiamo creato uno staff di persone che lavorano al festival con entusiasmo e professionalità. Sono oltre 20 persone di tutte le età provenienti dalla Spezia e dal resto d’Italia per valorizzare e far crescere questo festival come volontari. Tra loro un grazie speziale va a Stefano Rolla direttore tecnico del festival, a tutti i ragazzi del Teatro Civico, a Angelo del Santo, Paolo Asti e Andrea Campanella per la rassegna libri in jazz. Da domani tutti ci rimetteremo al lavoro per l’edizione 2015 del Festival Jazz. A breve annunceremo delle importanti novità che daranno un’ulteriore spinta alla crescita del festival. I risultati ottenuti quest’anno devono secondo me non essere assolutamente un punto di arrivo ma solo un nuovo punto di partenza.”

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.