19 luglio, le Agende Rosse in Via D’Amelio voltano le spalle a Rosy Bindi

PALERMO– “Non vogliamo avvoltoi in Via D’Amelio” dice sempre Salvatore Borsellino, riferendosi alle autorità che ogni anno, il 19 luglio, vanno a rendere omaggio al giudice ucciso da Stato e Cosa Nostra 22 anni fa. Ieri, sabato 19 luglio, è stata la volta di Rosy Bindi, Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia. Le Agende Rosse le hanno semplicemente voltato le spalle, in silenzio, per esprimere civilmente il dissenso verso queste visite ufficiali a cui quasi mai seguono reali opere di antimafia.

La giornata è stata, come sempre, lunga e ricca di emozioni. “Qui non bisogna piangere” ripete ogni anno Borsellino, ma in realtà le lacrime, di rabbia e commozione, il 19 luglio in Via D’Amelio non mancano mai. Come sempre, la gente è arrivata da tutta Italia e questi giorni sono anche di festa, di amici che si ritrovano dopo un anno e che celebrano il ricordo di Paolo, Emanuela, Claudio, Vincenzo, Walter e Agostino. Sul palco sfilano familiari delle vittime di mafia, magistrati, giornalisti, tutti emozionati, tutti assieme per portare la loro testimonianza. Particolarmente duro l’intervento del magistrato Nino Di Matteo, che lancia un attacco a chi “onora Paolo Borsellino e poi ne tradisce la memoria” (l’intervento completo su Antimafiaduemila.com) e ai politici collusi. Non fa nomi, ma si capisce perfettamente a chi si riferisca.

Conclude la serata Marco Travaglio con l’attrice Valentina Lodovini: tema dell’intervento del giornalista e dell’attrice la Trattativa e soprattutto le famose intercettazioni telefoniche tra l’ex ministro Nicola Mancino (un ex tutto, dice Travaglio) e il Colle. Finisce così, a tarda serata, il 22° anniversario della strage, ancora senza verità, ancora senza giustizia. Come nella peggiore delle storie italiane.

Oggi, domenica 20 luglio, giornata conclusiva di celebrazioni.

Questi gli eventi del pomeriggio.

ore 18.00 Ex Fonderia Reale (Piazza Fonderia) – Convegno “Commissione Antimafia: parole o fatti?” – Dibattito con Giulia Sarti (M5S), Beppe Lumia (PD), Claudio Fava (Gruppo misto), Giorgio Ciaccio (M5S – ARS); a seguire proiezione Docufilm “Fuori la mafia…” di  Mauro Baldelli e Mirko Preatoni.

Advertisements
Advertisements
Advertisements

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.