Festival del Jazz, Peter Bernstein e Johannes Weidenmueller in Piazza Mentana il 16 luglio

LA SPEZIA– Mercoledì 16 luglio alle ore 21.30 a Piazza Mentana (ingresso libero), nell’ambito della 46 edizione del festival Internazionale del Jazz della Spezia, si esibirà uno dei chitarristi più importanti e stimati del panorama internazionale: Peter Bernstein. Nato il 3 settembre 1967 a New York Peter Bernstein è uno dei chitarristi più importanti della scena jazzistica internazionale. Studia a 8 anni il pianoforte per passare poi a 13 anni alla chitarra. Inizia come autodidatta per poi studiare alla Rutgers University con Ted Dunbar e Kenny Barron si diploma anche alla New School di New York studiando con Jim Hall, che divenne uno dei suoi maestri più influenti.
Nel 1990 Jim chiese a Peter di unirsi a lui nel suo Concerto per chitarra al Festival di JVC. Qui nacque una registrazione ed una collaborazione che porto Peter a suonare in duo in diverse occasioni con Jim Hall e ad un tour nel 1994.
Ha collaborato con Joshua Redman, Lou Donaldson, Jim Hall, Tom Harrell, Joe Lovano, Roy Hargrove, Larry Goldings, Maceo Parker, Javon Jackson, Lee Konitz, Walt Weiskopf, Jack McDuff, Charles Earland, Dr. Lonnie Smith e Eric Alexander tra gli altri.
Peter ha inciso quattro CD come leader per l’etichetta Criss Cross. Il suo debutto nel 1993 è stato Somethin’s Burning, featuring legendary drummer Jimmy Cobb, seguita da Sings of Life (1995), con Christian McBride, Greg Hutchinson e Brad Mehldau. Brain Dance (1997), featuring Larry Goldings, Blly Drummond, Steve Davis and Eric Alexanderer.
Earth Tones (1999), featuring Larry Goldings and Bill Stewart. Peter vanta collaborazioni come sileman in oltre 40 incisioni con i maggiori artisti del panorama internazionale ed da alcuni anni fa parte della band del leggendario Sonny Rollins.

Ad accompagnarlo in questo concerto al contrabbasso Johannes Weidenmueller uno dei grandi bassisti contemporanei, qui alla Spezia Jazz anche come insegnante, che vanta collaborazioni con Hank Jones trio, Ray Barretto’s New World Spirit, the Carl Allen-Vincent Herring quintet, the John Abercrombie quartet, the Joe Lovano trio and the Kenny Werner Trio, Brad Mehldau, George Benson, John Scofield, Dewey Redman, Randy Brecker, Kenny Wheeler, Toots Thielemans, Wynton Marsalis, Joshua Redman, Gary Bartz, Jonny Coles, Clifford Jordan, Joe Chambers e molti altri.
A fianco di questi due giganti della musica ci saranno due giovani talenti del jazz italiano: il pianista Domenico Sanna, uno dei più richiesti e stimati pianisti del panorama italiano, che con Peter Bernstein collabora da anni e Dario Panza alla batteria e che malgrado la giovane età ha già calcato i palchi di prestigiosi festival al fianco di giganti internazionali del jazz.

Dopo il concerto al Da Bacchus jazz Club si terrà la consueta jam session del festival.

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.