Si è spenta Nadine Gordimer, l'africana bianca amica di Mandela contro l'apartheid

JOHANNESBURG – Aveva annunciato pochi mesi fa di essere malata di cancro al pancreas e aveva detto addio alla scrittura, mentre stavano per uscire in Italia il libro Racconti di una vita, 17 storie scritte fra il 1952 e il 2007, pubblicate da Feltrinelli, il suo editore italiano per cui uscirà il prossimo ottobre anche la raccolta di scritti e articoli Tempi da raccontare-Scrivere e vivere.

Oggi l’addio a Nadine Gordimer che si è spenta serenamente a 90 anni nella sua casa di Johannesburg. Sudafricana (amava definirsi “un’africana bianca”), grande scrittrice (vinse il Nobel per la Letteratura nel 1991), attivista per i diritti umani e in prima linea contro ogni razzismo, amica di Mandela, di Miriam Makeba e tanti leader della lotta contro l’apartheid, è stata fra i membri fondatori del Congress of South African Writers.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.