Festival del jazz, si entra nel vivo. Seminari, concerti e jam session per tutta la settimana.

LA SPEZIA- Il Festival, con il suo ritorno a Piazza Mentana, da lunedì 14 luglio inaugura la settimana dei seminari didattici, dei concerti pomeridiani e serali e delle jam session. Dal lato della didattica da lunedì ragazzi prevenienti da tutta Italia, già da domenica in città, parteciperanno ai corsi tenuti dai big del jazz internazionale che si esibiranno poi anche durante la settimana. Sede delle lezioni saranno il Teatro Civico e la Fondazione Carispezia.

La giornata di lunedì 14 luglio sarà invece, dal punto di vista dei concerti, caratterizzata dal jazz made in Usa. Oltre 80 musicisti provenienti dal Tucson Jazz Institute e dall’Università dell’Oregon si esibiranno sui palchi del festival. Si inizierà alle ore 18.30 al Palco della Musica con l’Ellington Big Band del Tucson Jazz Institute e si chiuderà alle 21.45 a Piazza Mentana con l’orchestra dell’Università dell’Oregon. Dopo i concerti alle 23.30 presso il Jazz Club da Bacchus si terranno le Jam Session con gli studenti dei corsi e i loro insegnanti. Tutti gli eventi di lunedì saranno ad ingresso libero. “Da lunedì entriamo nel vivo del festival. – dichiara Italo Leali direttore del Festival – Durante questa settimana arriveranno in città tra allievi, insegnanti, staff e orchestre oltre 300 musicisti. Abbiamo calcolato, a ribasso, che il festival farà registrare nelle strutture alberghiere della città oltre 800 pernotti e circa 2000 pasti nei ristoranti, numeri che dimostrano come il festival stia diventando anche una risorsa economica per la città. Questa settimana poi avremo il piacere di ascoltare gratuitamente grandi artisti come Kenny Werner, George Garzone, Peter Bernstein, Aldo Bassi, Elisabetta Antonini, due orchestre americane, l’orchestra del conservatorio della Spezia e la Monday Big Band. Queste si esibiranno durante la settimana al Palco della Musica che sarà anche la sede di due appuntamenti della rassegna Libri in Jazz, giunto alla seconda edizione e dedicata al jazz nella letteratura, curata da Angelo del Santo, Andrea Campanella e Paolo Asti. Quest’anno gli appuntamenti della rassegna letteraria saranno tre ed il terzo si terrà nei giardini della Confindustria della Spezia. Oltre ai concerti gratuiti il 18 luglio al Teatro Civico avremo l’onore di ospitare un trio di star composto da Danilo Perez, John Patitucci e Brian Blade in uno dei 2 o 3 concerti che terranno in Italia. Il festival come di consuetudine si chiuderà il 20 luglio con il Premio Tiberio Nicola che quest’anno vede in finale Mario Nappi Trio, Sebastian Marino Trio e Sonia Calvo quartet. Con l’occasione vorrei ringraziare il nostro direttore tecnico Stefano Rolla per il grande lavoro che sta facendo in questi giorni e la GB Light, nostro fornitore tecnico, per la professionalità e il cuore che stanno mettendo per fare in modo che tutto funzioni al meglio. Un grazie speciale va poi a tutti i ragazzi del Teatro Civico senza dei quali non sarebbe possibile realizzare il festival.”

In caso di pioggia i concerti del festival si terranno al Teatro Civico. Per essere aggiornati sugli sviluppi del festival è possibile consultare la pagina www.facebook.com/speziajazz

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.