Agli arresti domiciliari Guarguaglini, ex presidente di Finmeccanica e sponsor del Distretto delle Tecnologie Marine

NAPOLI – L’ex presidente di Finmeccanica, Pier Francesco Guarguaglini è agli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta della Dda di Napoli su presunti fondi neri e tangenti in relazione agli appalti per il Sistri, il sistema di controllo satellitare del trasporto dei rifiuti.
L’accusa contestata nell’ordinanza di custodia cautelare, eseguita dalla Guardia di Finanza di Napoli, è di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione.

L’ennesimo arresto di un personaggio legato anche alla Spezia, dopo il senatore Luigi Grillo (nell’inchiesta dell’Expo 2015) e Gianfranco Boscolo Contadin (direttore dell’azienda che effettua il dragaggio in porto, nell’inchiesta del Mose di Venezia). In passato Pier Francesco Guarguaglini è stato presidente del Polo Universitario Promostudi.

Durante la presidenza di Guarguaglini, Finmeccanica e tutta la potente lobby industriale/militare italiana facevano pressione per far rientrare in Parlamento l’ex sottosegretario alla difesa Lorenzo Forcieri. Nel 2005 si era tenuto a Villa Marigola (Lerici) il convegno “La Spezia: l’industria della Difesa nel contesto europeo. Un’opportunità per il territorio”, durante il quale Guarguaglini aveva annunciato che le Freem, fregate multimissione europee, si sarebbero fatte, nonostante le tante incertezze generate dai recisi tagli al bilancio della Difesa. Successivamente il presidente Guarguaglini sponsorizzò il Distretto delle Tecnologie Marine, la cui filosofia, comune a quella di Lorenzo Forcieri era: snellire le procedure per aiutare le economie del mare! Quando si snelliscono le procedure, però, bisogna stare molto attenti perchè si rischiano zone d’ombra dove si infiltrano personaggi discutibili e spesso si verificano episodi  di corruzione (ricostruzione post terremoto dell’Aquila, Expò 2015, Mose, etc).

Advertisements
Advertisements
Advertisements

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.